Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Aprile 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Scacco allo scacchista PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Martedì 18 Aprile 2017 00:40


Putin a sorpresa incassa a Doha un rovescio che lo mette in difficoltà anche in Siria

La Russia è su tutte le furie dopo che sono falliti i colloqui del vertice di Doha. Tanto che il ministro russo dell’Energia si è chiesto come sia assurdo che l’Iran venga preso come capro espiatorio del flop della ventina di paesi produttori che rappresentano più della metà del petrolio esportato nel resto del mondo.
Parlando ai giornalisti al termine dei negoziati in Qatar, Alexander Novak non ha nascosto la sua frustrazione, dicendo che l’Iran non può essere considerato il responsabile del fallimento dele trattative da momento che non era nemmeno presente un esponente del governo  (a fare le veci di Teheran c’era il rappresentante iraniano dell’Opec). La colpa, secondo il ministro, sarebbe invece di Arabia Saudita, Qatar, Emirati e gli altri Stati del Golfo, i quali hanno insistito sul fatto che anche la Repubblica Islamica debba fare parte dell’accordo coordinato sul congelamento dei livelli di produzione.


 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.