Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Aprile 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Presenti PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Giovedì 20 Aprile 2017 00:57


malgrado l'invidia degli zombie

"Siamo coscienti che non si può vietare l'ingresso al cimitero: quindi ci affidiamo al buonsenso e alla responsabilità": per quanto la premessa del sindaco di Milano Beppe Sala sia "la nostra volontà di non permettere che avvenga", è molto probabile che la parata di alcuni gruppi neofascisti il 25 Aprile, nel Campo 10 del cimitero Maggiore ci sarà, anche se sotto l'occhio vigile di questura e prefettura. E questo nonostante la contrarietà del Comune e gli appelli dell'Anpi, dell'Aned e delle altre sigle della galassia antifascista.
Venerdì scorso Sala ha parlato della questione con la prefetta Luciana Lamorgese e con il questore Marcello Cardona: un incontro scattato proprio dalla necessità di capire se e come impedire che CasaPound e Lealtà Azione, come hanno annunciato e come hanno già fatto negli ultimi anni, possano proprio il 25 Aprile fare la loro commemorazione al Campo 10, dove sono sepolti i caduti della Rsi e i loro alleati tedeschi. Una parata vera e propria, con diverse decine di militanti e, immancabilmente, i saluti romani, Per questo, già nei giorni scorsi, il sindaco aveva detto:
Il sindaco ha anche raccolto l'appello dell'Anpi per il corteo ufficiale del 25 Aprile, quello che partirà da Porta Venezia e si concluderà in piazza Duomo con tutto il mondo antifascista. I partigiani hanno chiesto quest'anno una particolare attenzione alla Brigata Ebraica, affinché non ci siano, come negli anni scorsi, contestazioni verso questo pezzo di corteo. "Sono totalmente d'accordo nel difendere la Brigata Ebraica da eventuali provocazioni", assicura.


 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.