Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Tu pensi che si possa manetere un segreto? PDF Stampa E-mail
Scritto da lastampa.it   
Mercoledì 03 Maggio 2017 00:15


E magari anche fare una rivoluzione

Un aereo spia britannico dal costo di 650 milioni di sterline (772 milioni di euro) inviato al largo delle coste dell’enclave russa di Kalinigrad, tra Polonia e Lituania, è stato seguito nella sua rotta per tutta la sua missione segreta su un app da pochi euro come Flightradar perché in base alle leggi britanniche il transponder, che invia il segnale identificativo di ogni aereo in volo, può essere spento solo in caso di guerra. È quanto riferisce il Daily Mail.
L’aereo spia britannico è un Boeing RC-135 Rivet Joint di fabbricazione Usa che, sulla base della cellula del quadrigetto Boeing 707, è riempito in ogni centimetro utile di spazio di sensori e sistemi spia per intercettare le attività dei russi.
In questo caos il Rivet Joint era preceduto dall’F-35, caccia-bombardiere stealth Usa proprio per testare le capacità dei radar russi di intercettare l’ultimo aereo in teoria invisibile ai sistemi di tracciamento in dotazione agli Usa e che sarà acquistato in 90 esemplari anche dall’Italia, oltre che dal Regno Unito.
Sulla carta una missione segretissima, ma che migliaia di appassionati - oltre all’intelligence russa che sarebbe dovuta essere spiata dai britannici - hanno potuto seguire in diretta passo, passo sul loro smartphone. Difficilmente i russi avranno azionato i loro radar più potenti ed avanzati per rivelare a britannici e americani cosa sono in grado di vedere o meno. 

 

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.