Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Settembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Bambini adulti, adulti immaturi PDF Stampa E-mail
Scritto da lastampa.it   
Venerdì 11 Agosto 2017 00:03


Non c'è più infanzia ma solo un'adolescenza nevrastenica

Dall’osservatorio dell’estate, non si vedono quasi bambini. Secondo me. Magari sbaglio. Si vedono tanti minuscoli adulti. In spiaggia, all’autogrill, al museo, al ristorante. Minicopie della mamma e del papà. Vestiti come loro. Solo una taglia diversa. 
Orari da adulti, frequentazioni da adulti. A mezzanotte, questi ex bambini strascicano ancora i piedi sulla passeggiata. Oppure dormono accartocciati dentro lo zaino, sulle spalle del papà. O ti guardano smarriti dal divano della discoteca. Alcuni ballano, nella calca, in braccio a mamma e papà. 
Impegni da adulti. Continui. Il tennis. La vela. Al minimo i giochi di spiaggia con l’animatore. Mai un minuto di far niente. Il prolungamento estivo della loro affollata agenda invernale. I più socialmente fortunati vanno nei camp, dove imparano l’inglese e come orientarsi in un bosco, quando ti ci abbandonano dentro, per insegnartelo. Quelli che restano in città, stanno chiusi in casa con i videogiochi e i cartoni.
Quasi tutti, quelli fortunati e quelli meno, sono richiesti di prendere continue decisioni. Dove vuoi andare? Vuoi mangiare la pizza o no? Vuoi andare a dormire o no?
Mi domando perchè l’infanzia dei nostri figli ci stia sfuggendo di mano. Perchè è troppo faticosa da gestire? Perchè ci sentiamo, noi, più bambini di loro?

Antonella Boralevi

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.