Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Dicembre 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Olimpiadi, anche i transessuali ad Atene PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Martedì 18 Maggio 2004 01:00

Via libera del Comitato olimpico internazionale. I transessuali potranno andare alle Olimpiadi. Il Comitato olimpico internazionale ha infatti definito le condizioni in base alle quali gli atleti transessuali potranno partecipare alle gare, maschili o femminili a seconda dei casi. La prima condizione è che "siano state effettuate delle trasformazioni anatomiche chirurgiche". In pratica che ci sia stata l'asportazione "degli organi genitali esterni o delle gonadi", ovvero l'ablazione dei testicoli.

La seconda condizione è che ci sia stato un "riconoscimento legale del nuovo sesso da parte delle autorità ufficiali competenti". Cioè, che gli atleti abbiano dei documenti rilasciati dallo Stato, attestanti la loro nuova identità sessuale. La terza condizione chiede che "un trattamento ormonale appropriato al nuovo sesso sia stato somministrato per un periodo sufficientemente lungo per ridurre al minimo i vantaggi del sesso precedente nelle competizioni".
Questo periodo è stato fissato dal Cio in almeno due anni, prima che un ex-uomo possa gareggiare tra le donne, così da diminuire con gli ormoni la propria potenza muscolare "mascolina".

Queste norme superano gli esiti dei test del sesso, che, nel caso dei transessuali, continuavano a rilevare il vecchio sesso, impedendo così l'accesso alle gare. Le nuove norme hanno effetto immediato e aprono le porte ai transessuali sin dai Giochi di Atene in agosto.
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.