Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Dicembre 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
LO SPETTRO DI HAIDER SI AGGIRA PER LA CARINZIA PDF Stampa E-mail
Scritto da Noreorter.org   
Domenica 30 Maggio 2004 01:00

A dispetto delle previsioni, le elezioni austriache regionali hanno sancito il prepotente ritorno di Haider sulla scena politica. Forte del suo feudo elettorale in Carinzia, Haider ha rilanciato la sua linea politica basata su un collaudato mix di carisma e populismo e non nasconde il suo reale obiettivo: la cancelleria di Vienna.

L’inizio dell’alleanza di governo fra i conservatori dell’OVP e l’estrema destra dell’ FPO risale al 2000, quando l’invito rivolto ad Haider da parte del Cancelliere Schussel di entrare a far parte del governo assieme al maggior partito conservatore dell’ OVP portò l’Austria in una fase di isolamento politico-diplomatico senza precedenti dalla fine del Secondo Conflitto Mondiale. Il successivo tentativo da parte del Partito della Libertà di Haider di far cadere lo stesso governo Schussel nel 2002 aveva portato alle elezioni anticipate e alla severa punizione dell’elettorato nei confronti del governatore della Carinzia.

La strategia di Haider aveva a quel punto subito una drastica modifica. Un inedito basso profilo, e la limitazione di esternazioni ad effetto aveva permesso ad Haider di rimanere nel ruolo di junior partner nella coalizione di governo.

La legislatura non aveva subito da allora grossi scossoni, fino alle elezioni presidenziali di fine aprile e quelle regionali di fine marzo. Sconfitti alle presidenziali con l'elezione del socialdemocratico Fischer e convinti probabilmente di fagocitare l’elettorato di Haider, i conservatori si sono apertamente schierati in Carinzia contro il governatore uscente, ricevendone una severa lezione. L’OVP ha ottenuto solo l’11,6% dei consensi, a dispetto del 20.7 ottenuto nel 1997, mentre i risultati del FPO di Haider e dei socialdemocratici sono stati lusinghieri, con rispettivamente il 42 e il 38 % dei consensi.

Nonostante a livello regionale i due alleati di governo si siano battuti senza esclusione di colpi il sodalizio a livello nazionale non sembra essere in pericolo, almeno nel breve periodo.

La prospettiva che il leader della Carinzia possa riaffacciarsi con tutta la sua ingombrante personalità sulla scena politica europea ha messo in allarme la diplomazia di tutta Europa, che ha mandato chiari segnali a Vienna con l’intento di premere sul governo Schlussel per un deciso cambio di rotta. Continuano infatti ad avere ampio risalto, specie sui giornali britannici, le sue dichiarazioni che equiparavano Bush a Saddam, o le sue esternazioni sull’efficacia della politiche del lavoro nazista.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.