Stavolta il Corano non c'entra Stampa
Scritto da repubblica.it   
Mercoledì 24 Novembre 2004 01:00

Alcuni manifesti di una pubblicità sono stati giudicati troppo provocanti e si è reso necessario sostituirli in tutta fretta. Non sono stati fanatici islamici a volerlo, bensì ebrei ortodossi. è bastato che minacciassero il boicottaggio del prodotto pubblicizzato.

Alcuni manifesti dell'attrice Sarah Jessica Parker, protagonista di una pubblicità di cosmetici per le strade di Tel Aviv, sono stati sostituiti in tutta fretta con altri più castigati dopo che un gruppo ebreo ortodosso aveva minacciato il boicottaggio. La Parker è famosa per il suo ruolo nella serie tv Sex and the City.