Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Agosto 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Il kaly yuga secondo Mel Brooks PDF Stampa E-mail
Scritto da Gabriele Adinolfi   
Martedì 22 Marzo 2022 14:35


Una pazza storia del mondo. Oggi

 

Ricapitoliamo.
Il presidente ucraìno Zelensky, israelita, viene considerato un kapò dalla Knesset israeliana, il Comitato Ebraico d'Ucraìna lo accusa di essere filo-nazista e rimpiange i bei tempi dell'Urss. Dalla Francia si condanna la causa ucraìna perché l'ebreo Bernard-Henri Lévy si è fatto fotografare insieme ai nazionalisti e quindi il governo di Kiev è un Sinedrio.  Questo revival antisemita non osta a che gli stessi militino per portare all'Eliseo l'israelita sefardita Zemmour.
Sempre l'israelita Zelensky, in videoconfrenza con il Bundestag, accusa i tedeschi di avere dei valori eccessivamente mercantili.

La Russia che (non) invade l'Ucraìna e la bombarda sistematicamente ci spiega che sta denazificando e per farlo rispolvera tutto il repertorio sovietico, dalla retorica, alle bandiere e i suoi carri armati avanzano sventolando falci e martello e stelle rosse e ripetendo i toni di Elja Ehrenburg durante il genocidio dei tedeschi, ma in Occidente molte estreme destre dicono che va bene così e che è giusto denazificare con la bandiera rossa perché i tempi sono cambiati.
E perfino le Repubbliche Sovietiche del Donbass (si chiamano così), con Brigate Antifasciste Internazionali e che affidarono per l'Italia il ruolo di loro portaparola ad Achille Lollo, in fondo sono più fasciste della Repubblica Sociale.

Sulla cattolica Ucraìna e in particolare su Mariupol (che vuol dire Città di Maria) Putin scatena i ceceni al grido di Allah akbar! Per diversi fondamentalisti cattolici stanno difendendo il cristianesimo dall'ateismo.
Poi c'è la Nato. La quale ha confermato che l'Ucraìna non ne farà parte e continua a ripetere che non  la sosterrà militarmente, ma nessuno l'ha sentito; né gli occidentalisti che tifano Nato, né gli antagonisti che si rappresentano un conflitto tra Russia e Nato e tifano per la prima, per esclusione.
In realtà denazificano, un po' tutti.
Secondo il Cremlino l'Ucraìna e l'Europa sono stracolme di nazisti (e io distratto che non me n'ero accorto!). Ambo  le parti accusano l'altra di fascismo.
Ho scoperto che vengono tacciati di fascismo o nazismo Putin, Biden, Zelensky, e così via, fino a Potere al Popolo!
Mel Brooks ha realizzato un capolavoro.

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Marzo 2022 14:50
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.