Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Novembre 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Stiamo accumulando per loro PDF Stampa E-mail
Scritto da wallstreetitalia.com   
Martedì 28 Dicembre 2021 00:48


Perché è lì che ci colpiranno

Nel mese di novembre l’industria del risparmio gestito in Italia ha raccolto 7,7 miliardi di euro di nuovi investimenti. In particolare nei fondi comuni sono entrati 4,5 mld, mentre ammontano a 3,2 mld le sottoscrizioni registrate dalle gestioni di portafoglio. Il saldo complessivo della raccolta netta da inizio anno è salito così a 84 miliardi di euro. A riportarlo è la consueta mappa mensile realizzata da Assogestioni.
Risparmio gestito: patrimonio sui massimi
Il patrimonio investito nei prodotti del risparmio gestito ha messo a segno un nuovo massimo storico a 2.574 miliardi di euro grazie all’effetto combinato della raccolta e dell’attività di gestione. La quota prevalente degli asset, 1.326 mld (pari al 51,5% del totale), è impiegata in fondi aperti e chiusi. Gli investimenti nelle gestioni di portafoglio ammontano a 1.248 miliardi.
l trend positivo degli investimenti
I fondi aperti hanno attirato flussi per 3,5 miliardi mentre le sottoscrizioni totalizzate dai fondi di lungo termine ammontano a 4,7 miliardi.
I risparmiatori italiani hanno indirizzato le proprie preferenze in particolare sui fondi azionari (+2,4 mld) e sui bilanciati (+1,8 mld). Tutti numeri che certificano la positività di questo momento per il mondo degli investimenti che vede però quasi 2.000 miliardi infruttiferi parcheggiati sui conti correnti in Italia.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.