Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Novembre 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Eccellenza e genio PDF Stampa E-mail
Scritto da tgcom24   
Mercoledì 09 Febbraio 2022 00:48


Ma sempre isolati perché non facciamo sistema

Le particelle di grasso generate dalla distruzione delle cellule adipose si accumulano nel tessuto dei polmoni, dove formano membrane che rivestono gli alveoli, provocando gravi problemi respiratori. E' questo il meccanismo all'origine delle polmoniti bilaterali da Covid-19, ricostruito per la prima volta da un gruppo di ricerca italiano. Lo studio è stato pubblicato sull'International Journal of Obesity.
Coordinata da Saverio Cinti, dell'Università Politecnica delle Marche, la ricerca è stata condotta in collaborazione con l'Università di Milano e con l'Université Côte d'Azur.

Covid ed embolie - I nuovi dati, raccolti dai tessuti di 19 individui deceduti per Covid e di altri 23 morti per altre cause, confermano l'ipotesi formulata circa due anni fa dallo stesso gruppo di ricerca. La malattia causata dal coronavirus "determina embolie grassose responsabili delle polmoniti bilaterali", ha riferito Cinti.
Le implicazioni per la terapia "sono importanti perché, secondo me e secondo i farmacologi che hanno partecipato alla ricerca, sarebbe bene intervenire il più precocemente possibile con farmaci antinfiammatori liposolubili".

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.