Il buon pastore Stampa
Scritto da noreporter   
Domenica 18 Aprile 2021 00:45

 

Il 18 aprile 1947 veniva impiccato Monsignor Tiso. Allora dominava il regime filoinglese di Praga, non ancora trasformatosi in comunista a compensazione dell'influenza britannica riaffermata sulla Grecia anticomunista e sulla Jugoslavia comunista. Il placet britannico allo scambio di poteri avrebbe comunque comportato il mantenimento di margini di manovra inglesi nella Cecoslovacchia e concesso all'Intelligence Service di operare fianco a fianco con i servizi ceki.
Monsignor Tiso lo odiavano i comunisti, i ceki e i britannici. Nel 1938, sostenendo l'Asse, era riuscito a realizzare l'indipendenza della Slovacchia cui aveva offerto un sistema politico, sociale e morale, molto popolare, improntato sul cattolicesimo e sul fascismo.
Affrontò l'impiccaggione con imperturbabilità esemplare.

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Aprile 2021 10:40