Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Novembre 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Chi non ha memoria non ha futuro PDF Stampa E-mail
Scritto da France Presse   
Sabato 30 Ottobre 2004 01:00

E lo stress dell’american way of life cancella la memoria e crea patologie mentali. Lo affermano alcuni scienziati americani che hanno studiato gli effetti devastanti dell’enzima PKC.

Lo stress, attivando un enzima nel cervello, danneggia la memoria a breve termine e altre funzioni della corteccia prefrontale, almeno a quanto si deriva da esperimenti effettuati su scimmie e topi, i cui risultati sono stati pubblicati giovedì 28 ottobre negli Usa. Questo enzima, definito proteina kinase (PKC) è ugualmente attivo nella maniaco/depressione e nella schizofrenia. Agendo sulla corteccia prefrontale, l’enzima PKC sarebbe un fattore che spiegherebbe l’incapacità di concentrazione, l’impulsività e la difficoltà di avere un buon giudizio che sono sintomi di patologie mentali. La Dottoressa Arnsten ha affermato che questo enzima è iperattivo in persone affette da malattie mentali

Per un maggior approfondimento sulla regressione cerebrale si leggano “Cavalcare la tigre” e “Maschera e volto dello spiritualismo contemporaneo” di Julius Evola. O, in francese, “La violence de jeunes et le cerveau reptile” del dottor Minh Dumh N’ghien

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.