Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Tempi Moderni
Nel paradiso globale PDF Stampa E-mail
Scritto da Agi   
Martedì 02 Novembre 2004 01:00

succede anche questo. Il padre, un albanese di 31 anni, uccide a coltellate la figlioletta di cinque mesi. Siamo sempre più pronti a vivere nelle bidonville americane

Brescia, 2 nov. - Un albanese di 31 anni ha ucciso la figlia di 5 mesi al culmine di una lite scoppiata con la moglie, una ucraina di 29 anni. La tragedia, dai contorni ancora poco chiari, e' avvenuta ieri sera in un appartamento del quartiere Carmine di Brescia. Inutile l'intervento dei medici del pronto soccorso del dell'ospedale civile. Secondo la ricostruzione della polizia, che ha fermato l'uomo con l'accusa di omicidio volontario aggravato, l'albanese ha preso la figlia mentre litigava con la moglie e l'ha colpita al cuore con un coltello da cucina nonostante i tentativi di fermarlo attuati anche dal fratello che ha assistito alla scena. I genitori insieme allo zio della bambina hanno quindi chiesto aiuto per trasportare la piccola all'ospedale civile di Brescia, fermando un automobilista in transito, ma per Cristina, nata il 14 maggio del 2004 a Brescia, non c'e' stato niente da fare. L'albanese Elezi Bashkim, di 31 anni, ha precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, possesso di armi e risse. Dopo l'incredibile gesto avrebbe cercato di nascondere quanto accaduto raccontando alla Polizia che la bambina era caduta su una bottiglia di birra rottasi pochi istanti prima.
Altri tre albanesi, vicini di casa del fermato, sono accusati di favoreggiamento.

 
Falli col/laterali PDF Stampa E-mail
Scritto da katawebsport   
Martedì 02 Novembre 2004 01:00

Non disperiamo se questa società ci trasforma tutti in mammolette rammollite. Non è più necessario andare in trincea per scoprire gli attributi.

Cosa non si fa per dribblare i controlli antidoping: arriva persino un pene falso che espelle urina ripulita dalle sostanze dopanti. È l'ultima invenzione del settore. Lo hanno scoperto funzionari dell'Agenzia mondiale antidoping, la Wada. Il quotidiano sportivo spagnolo As, che riporta oggi la notizia, pubblica anche la foto del kit in vendita su Internet, per circa 130 euro, composto dal pene falso, una siringa, un tubo e una sorta di capsula.

 
Pizza e Coca PDF Stampa E-mail
Scritto da Ansa   
Lunedì 01 Novembre 2004 01:00

ma non Cola… un singolare traffico di stupefacenti legato a consegne di pizze a domicilio è stato scoperto nella capitale

Consegnava le pizze a domicilio e nel frattempo spacciava hascisc. Nascosti nella sella dello scooter trovati sette chili di hascisc. L'uomo, un italo-argentino, e' stato bloccato e arrestato. I carabinieri nell'ambito di una piu' vasta indagine avevano accertato uno strano connubio tra alcune pizzerie all'apparenza insospettabili e lo spaccio di marijuana, hashish e cocaina.

 
È giusto, erano stati precipitosi. PDF Stampa E-mail
Scritto da Adnkronos   
Lunedì 01 Novembre 2004 01:00

Mercoledì potremmo non sapere ancora con certezza chi sarà il prossimo inquilino della Casa Bianca. L’assist per coinvolgere l’Onu nella follia petronarcoimperilista Usa sarà più efficace da venerdì. Contrordine compagni !

E' slittato a venerdì l'ultimatum per i tre dipendenti Onu, il filippino Angelito Nayan, l'angloirlandese Annetta Flanigan e la kosovara Shqipe Habini, sequestrati a Kabul giovedì scorso. I rapitori, un gruppo di talebani che ha dichiarato di appartenere a Jaishul Muslimeen ('L'Esercito musulmano'), ha chiesto che le forze straniere lascino l'Afghanistan, che l'Onu cessi le sue attività nel paese, che il governo delle Filippine condanni l'operato delle Nazioni Unite e ''l'invasione dell'Afghanistan da parte di forze straniere'' e, infine, che gli americani rilascino i talebani e i militanti di Al Qaeda detenuti in patria e nella base americana di Guantanamo, a Cuba.

Inizialmente fissato per mercoledì alle 12.00, l'ultimantum è stato posticipato oggi a venerdì. Per quella data, minacciano i rapitori, gli ostaggi saranno uccisi se le condizioni poste non verranno soddisfatte.

I tre funzionari delle Nazioni Unite lavorano tutti per la commissione elettorale afghana e delle Nazioni Unite che ha organizzato le presidenziali del 9 ottobre. Ieri, in un video trasmesso dalla tv araba Al Jazeera, sono apparsi in buone condizioni di salute.

 
Chi non ha memoria non ha futuro PDF Stampa E-mail
Scritto da France Presse   
Sabato 30 Ottobre 2004 01:00

E lo stress dell’american way of life cancella la memoria e crea patologie mentali. Lo affermano alcuni scienziati americani che hanno studiato gli effetti devastanti dell’enzima PKC.

Lo stress, attivando un enzima nel cervello, danneggia la memoria a breve termine e altre funzioni della corteccia prefrontale, almeno a quanto si deriva da esperimenti effettuati su scimmie e topi, i cui risultati sono stati pubblicati giovedì 28 ottobre negli Usa. Questo enzima, definito proteina kinase (PKC) è ugualmente attivo nella maniaco/depressione e nella schizofrenia. Agendo sulla corteccia prefrontale, l’enzima PKC sarebbe un fattore che spiegherebbe l’incapacità di concentrazione, l’impulsività e la difficoltà di avere un buon giudizio che sono sintomi di patologie mentali. La Dottoressa Arnsten ha affermato che questo enzima è iperattivo in persone affette da malattie mentali

Per un maggior approfondimento sulla regressione cerebrale si leggano “Cavalcare la tigre” e “Maschera e volto dello spiritualismo contemporaneo” di Julius Evola. O, in francese, “La violence de jeunes et le cerveau reptile” del dottor Minh Dumh N’ghien

 
Hanno sbagliato data PDF Stampa E-mail
Scritto da Ansa   
Sabato 30 Ottobre 2004 01:00

La costituzione della UE di Naneropoli avrebbe dovuto essere firmata la notte del 31 ottobre, quando i morti si agitano e sembrano vivere, quando le zucche vuote si riempiono di fuoco fatuo…

Halloween, la festa che negli Stati Uniti celebra la notte delle streghe, è sempre più una tradizione seguita anche nel nostro paese. Sono numerosi gli appuntamenti per la notte del 31 ottobre, tra scherzi, brividi di paura e mascherate in stile carnevalesco. Oltre alle più diverse occasioni di ritrovarsi in locali, discoteche e pub, è prevista per quest' anno una serie di appuntamenti nelle strade e nelle piazze, in compagnia di zucche, fantasmi e pipistrelli. Heineken, in collaborazione con MTV, organizza la "Heineken Halloween Night", il più grande circuito italiano di feste e celebrazioni dedicato alla notte delle streghe: saranno oltre 1.400 i locali coinvolti nell' iniziativa. Anche il parco dei divertimenti di Gardaland, a Castelnuovo del Garda (Verona), si veste a festa e dal 31 ottobre al 2 novembre propone ai visitatori uno spettacolo speciale, un' enorme set dell' horror allestito per grandi e piccoli. A Milano si festeggia il Capodannno Celtico con un festival della musica popolare al Castello Sforzesco, dal 31 ottobre al primo novembre. Sono presenti artisti nazionali ed internazionali e ancora esponenti del mondo irlandese, bretone e galiziano, nonché espressioni contaminate piemontesi-provenzali ed artisti locali. L' ingresso è libero. In provincia di Milano, a Cassano D' Adda, Halloween si festeggia "A Ruota Libera", su rollerblade o skateboard. Al Teatro Tenda di Verona si svolge un "Concerto Metal" per festeggiare Halloween, con gruppi musicali provenienti da tutta Italia ed Europa. A Valenza, in provincia di Alessandria, appuntamento con maghi e cartomanti, con musica e una interessante rievocazione storica del rogo della streghe. In Liguria si festeggia Halloween ad Arenzano, presso Genova, con lanterne e grandi falò nelle strade e nelle campagne, secondo i riti locali per allontanare streghe e spiriti maligni. A Corinaldo (Ancona) Halloween è un ritorno al Carnevale medioevale: taverne e gruppi musicali, balli delle streghe e fuochi d' artificio, mostri, draghi, tunnel del terrore, musica, luci ed ombre inquietanti. Anche Pietragalla, in provincia di Potenza, vive un vero carnevale, goliardico e teatrale: in scena i cannibali, la strega della serra, l' inferno, danze macabre, il fantasma dell' opera e l' incubo.

 
Come ai tempi di Al Capone PDF Stampa E-mail
Scritto da Dagospia   
Venerdì 29 Ottobre 2004 01:00

Il nuovo proibizionismo americano sta rigettando New York nell’atmosfera degli anni ruggenti del Crimine Organizzato. Ovvero di prima che prendesse il controllo totale degli Usa e del pianeta. Un omega come alfa ? Un tramonto color alba ?

Il divieto talebano di fumo a New York imposto dal sindaco Michael Bloomberg sta provocando le stesse reazioni che si ebbero negli Usa durante il proibizionismo degli anni '20 contro l'alcol: il dilagare di locali nascosti o privati dove allora si beveva, e oggi si fuma. Il metodo piu' usato e' quello dei parties semiprivati, pubblicizzati via internet. Come quello organizzato dal finanziere italiano Gianluca Galletto (coordinatore dell'Ulivo e dei Ds a New York) poche sere fa, nell'Eye Studio di Chelsea. Trecento fortunati hanno potuto bere, ballare e fumare fino alle tre di notte. Fra i presenti, molto ammirati la bella giornalista Rai Monia Venturini (moglie di Gerardo Greco, inviato del Tg2) e lo scienziato Andrea Califano, nominato da poco responsabile della ricerca sul genoma alla Columbia University.

 
Obiettivo Russia PDF Stampa E-mail
Scritto da lastampa.it   
Venerdì 29 Ottobre 2004 01:00

Non gli è bastato il dramma dell'Ossezia dove hanno cercato di fare passare per estremisti islamici dei "terroristi" prezzolati, ora cercano di invischiare i russi nei loro traffici di armi col nemico.

Un gruppo armato ha fatto sapere oggi con un video di aver ottenuto l'esplosivo ad alto potenziale scomparso da un deposito di armi in Iraq, e ha minacciato di utilizzarlo contro le truppe della coalizione. Quell'esplosivo e altre armi scomparse in Iraq potrebbero essere state rimosse dalle «unità russe» appena prima dell'invasione militare Usa nel Paese mediorientale. L'indiscrezione trova spazio sulla prima pagina del Financial Times, che riprende le accuse fatte da John Shaw, vice sottosegretario alla Difesa Usa.
 
Pillola via sms PDF Stampa E-mail
Scritto da Ansa   
Giovedì 28 Ottobre 2004 01:00

Dopo che sono state bandite dal centro di Londra, alle adolescenti inglesi viene pure ricordato di non rimanere incinte. A quando le mail per controllare se si sono lavate i denti?

SMS ALLE 15ENNI DI BIRMINGHAM, RICORDATEVI DI PRENDERE LA
PILLOLA

LONDRA - Le quindicenni di Birmingham si vedranno recapitare un messaggio sul cellulare che recita cosi': ''Hai preso la pillola oggi?''. Il mittente sara' l'Unita' sanitaria locale che fa capo al South Birmingham Primary Care Trust e rientra tra le misure studiate per contrastare il record britannico
della piu' alta percentuale di mamme minorenni in Europa. Il Primary Care Trust, che gestisce le unita' sanitarie del sud di Birmingham, ha investito 5.000 sterline nel progetto (circa 8.000 euro) per inviare ogni giorno un messaggio a 300 ragazze della zona che abbiano aderito al programma. Chi di loro vuole essere sicura che i genitori non verranno a sapere che fanno uso di questo metodo contraccettivo possono richiedere un messaggio in codice, come ''Chiama Alex'' o ''Porta a passeggio il cane''.

A Birmingham, dove il tasso di gravidanza tra teenager e' pari a una su dieci, le voci discordanti non si sono fatte attendere. C'e' chi ritiene che l'iniziativa rischi di minare il rapporto tra genitori e figlie e c'e' chi teme che le ragazze trascureranno le misure di prevenzione per le malattie che si trasmettono per via sessuale. Dall'altra parte ci sono lestatistiche. Secondo il dipartimento di Birmingham che da' assistenza alle
teenager incinte, le giovani donne dimenticano di prendere la pillola otto
volte all'anno: una dimenticanza che e' anche uno dei motivi principali
della gravidanza tra le minorenni. Il Regno Unito non ha solo il primato di
gravidanze tra minorenni, ma ha anche alte percentuali di aborti: uno su cinque coinvolge una ragazza con un totale di 3.500 gravidanze interrotte ogni anno da giovani sotto i 16 anni.
 
Forse Dio, poca Patria, niente Famiglia PDF Stampa E-mail
Scritto da Agi   
Giovedì 28 Ottobre 2004 01:00

Non sarà contento Buttiglione. Sempre più numerosi i celibi, sempre meno numerose le famiglie. C’è chi dà la colpa all’edonismo, ma probabilmente prevale la noia di condividere l’esistenza tra persone annoiate e spente.

Roma, 27 ott. - Piu' single e meno famiglie numerose: i primi sono 5.624.000 il 25,4% o meglio un quarto delle famiglie italiane che arrivano nel totale a 22 milioni ma che si restringono quanto a componenti: e' di 2,6 persone il nuovo nucleo familiare. E' questa la radiografia, fatta dall'Istat, su 'Le strutture familiari' tra novembre 2002 ed ottobre 2003, in cui si conferma la tendenza consolidata a formare anche senza il 'vincolo sacro' del matrimonio una libera relazione di coppia o di tipo genitore e figlio fino alla 'vita' da single: nel 1994-95 i single erano il 21,1% oggi sono saliti al 25,4% delle famiglie italiane. Complessivamente poi i nuclei familiari (coppie con o senza figli o genitori soli) sono 16.453.000 ma diminuiscono le coppie con figli senza altri componenti che passano dal 45,6% del 94-95 al 40,8% del 2002-03 e si mantengono stabili le coppie senza figli (19%) ed i nuclei di un solo genitore con figli (7,6%). Al contrario, si registra l'inversione di rotta rispetto ad una tradizione ormai superata: le famiglie numerose (con cinque e piu' componenti) perdono inesorabilmente terreno e dall'8,4% del periodo 1994-95 scendono al 6,8% del 2002-03. Se le vecchie famiglie 'estese' (fatte da due nuclei) sono con il 5,3% in via d'estinzione, crescono invece le libere unioni (sono 564.000 e di queste il 46,7% e' divorziato o separato) senza il vincolo sacro del matrimonio e le convivenze 'more-uxorio' o le famiglie ricostruite: sono 697.000 coppie e di queste 397.000 coniugate e 380.000 non coniugate. Insomma, cresce la tendenza a 'star insieme' per il piacere di 'star insieme' che il vecchio 'star insieme' per contratto o vincolo matrimoniale. E quindi tra i nuclei familiari aumentano quelli senza o con pochi componenti. Cosi' le coppie senza figli sono il 29,2% del totale dei nuclei familiari (erano il 26,7% nel 94-95) e le coppie con un solo figlio salgono dal 43,4% al 45,1% di tutte le coppie con figli mentre diminuiscono quelle con due o tre figli.
L'effetto della ridotta fecondita' e' l'aumento delle coppie i cui figli conviventi piu' piccoli hanno un'eta' superiore a 24 anni: dal 14,3% sono oggi al 20,7% del totale. E veniamo ai nuclei monogenitoriali: rappresentano l'11,9% di tutti i nuclei familiari. E la maggioranza dei genitori soli e' fatta di donne (85,2%) che non cercano la 'protezione' di un tempo: nel 38,3% poi si tratta di donne separate o divorziate.

Sempre più numerosi i celibi, sempre meno numerose le famiglie. C’è chi dà la colpa all’edonismo ma probabilmente prevale la noia di condividere l’esistenza tra persone annoiate e spente. Come dar loro torto ?

 
Porgete l'altra guancia! PDF Stampa E-mail
Scritto da ansa   
Mercoledì 27 Ottobre 2004 01:00

Il segretario della difesa americana rivela che l'America non pensava potessero esserci ribellioni in Iraq. Si attenedevano il consenso unanime da parte del popolo che stanno massacrando.

WASHINGTON, 27 OTT - Gli Stati Uniti non avevano preparato piani specifici per fronteggiare una eventuale ribellione di vaste proporzioni in Iraq. Lo ha ammesso il segretario alla Difesa, Donald Rumsfeld:, proprio mentre Kerry continua ad accusare il governo di non aver previsto la possibilita' di una guerriglia in Iraq. 'I piani del dopoguerra dovevano impedire una grave crisi umanitaria e la distruzione dei pozzi di petrolio, tutti risultati raggiunti', ha precisato Rumsfeld.
 
<< Inizio < Prec. 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.