giovedì 22 Febbraio 2024

Streaming for Europe

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Non c’è marcio in Danimarca

La Danimarca ha deciso di dare il suo via libera al passaggio nelle proprie acque territoriali del gasdotto North Stream, progetto guidato dal gigante russo Gazprom che dovrebbe collegare la Russia alla Germania poggiando sul fondo marino. Lo ha annunciato la Direzione energetica danese. “Abbiamo preso questa decisione dopo aver analizzato i rapporti d’inchiesta sull’ambiente di North Stream e sentito tutti gli organismi pertinenti in Danimarca che hanno attestato che il passaggio non è problematico”, ha dichiarato Kirsten Erichsen, ingegnere del Direzione energetica danese, aggiungendo che si tratta di una decisione “amministrativa e non politica”, senza quindi sottostare ad alcuna “pressione russa, ma basandosi sul rispetto della legge”. Il consorzio North Stream è partecipato al 51% da Gazprom, per il 20 dalle tedesche E.On Ruhrgas e BASF-Wintershall e per il 9% dalla olandese Gasunie. Progetto che ha destato apre critiche da parte dei Baltici e dalla Polonia, che saranno completamente aggirati dal percorso del gasdotto, trovandosi ancor più dipendenti dal metano russo. …. e molto meno nelle grazie di Obama…

Ultime

Furbetta artificiale

Posti a rischio a valanga, almeno nella prima fase

Potrebbe interessarti anche