domenica 21 Aprile 2024

C’è un drone per te

Te lo manda Amazon

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Non servirà a bombardarti

Amazon ha annunciato che “entro il 2024” le consegne in Italia verranno fatte anche con i droni (il servizio “Prime air” sperimentato negli Usa). Il nostro Paese è stato scelto, insieme alla Gran Bretagna, per essere tra i primi a sperimentare questa innovazione fuori dagli Stati Uniti, secondo quanto annunciato dall’azienda durante l’evento “Delivery the future” di Seattle. Verranno utilizzati i droni MK30, che sono più silenziosi, piccoli e leggeri rispetto ai modelli, utilizzati per i test in Usa. Una volta disponibile, hanno ribadito dal colosso di Jeff Bezos, i clienti potranno scegliere la consegna con il drone al posto di quella tradizionale tra migliaia di articoli che pesano circa due chili, inclusi prodotti per la casa, articoli di bellezza, forniture per ufficio e prodotti di tecnologia.

Il commento dell’Enac e dell’Enav
“La nostra esperienza sarà ispirazione e supporto per le operazioni in sicurezza nel resto dell’Europa”, ha commentato il presidente di Enac, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Pierluigi Di Palma, che sta lavorando insieme al gruppo, con l’agenzia europea per la sicurezza aerea, l’Easa. Anche l’Enav supporta il programma come “partner strategico”, ha rimarcato il presidente della società che gestisce il traffico aereo, Pasqualino Monti.

Consegne veloci
Le prime consegne via drone sono partite alla fine dello scorso anno in Texas e in California, con la possibilità di raggiungere, entro 60 minuti dall’ordine, clienti selezionati nel raggio di 6 chilometri dai siti logistici. Ora la società ha rilanciato con un nuovo modello di drone, che raddoppia le distanze percorse e aumenta la sicurezza, e ha confermato l’obiettivo di consegnare dal cielo 500 milioni di prodotti nel mondo, entro la fine del decennio. Amazon mapperà il territorio e i clienti potranno vedere sul sito se la loro area è coperta dal servizio, che all’inizio sarà gratuito.

Si apre una “nuova era”
La direttrice dell’Enac, Carmela Tripaldi, ha osservato come l’autorizzazione ad Amazon per consegnare merci con più droni guidati da un solo pilota apre “una nuova era”, con nuove possibilità di trasporto innovativo di merci e di persone, come il progetto progetto di Air taxi per il Giubileo 2025. “Non stiamo sperimentando”, ha evidenziato Tripaldi, “stiamo implementando qualcosa che è già realtà”.

Ultime

Buon Natale!

XXI aprile 753 a.C.

Potrebbe interessarti anche