lunedì 4 Marzo 2024

Società multirazzista

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Succede che un gruppo di albanesi dà fuoco a un romeno per uno sguardo di troppo. L’ennesimo attrito con il modello della società multirazziale imposta. E se la vittima fosse stato un italiano, l’indignazione popolare sarebbe stata addirittura definita “razzista”, dai soliti moralisti benpensanti.

VITERBO – Orrore a Viterbo, dove un immigrato romeno è stato cosparso di benzina e dato alle fiamme in pieno centro. L’episodio è avvenuto la scorsa notte in piazza della Morte, a due passi dal Palazzo Papale. L’uomo, Pavel Costel Marian, 41 anni, ha riportato ustioni di secondo grado sull’ottanta per cento del corpo, ed è in prognosi riservata.

Secondo alcuni testimoni, ascoltati nella notte in questura, l’episodio avrebbe avuto luogo intorno a mezzanotte e mezza, quando il rumeno ha avuto un diverbio con un gruppetto di albanesi. Il litigio, scaturito, sembra, dall’insistenza con la quale l’uomo aveva guardato una ragazza in compagnia degli albanesi, è degenerato in breve. Ad un certo punto, gli albanesi, probabilmente un gruppo di quattro persone, avrebbero immobilizzato il romeno e, dopo averlo cosparso di benzina, gli avrebbero dato fuoco.

Le urla disperate dell’uomo hanno richiamato l’attenzione di alcune persone, che hanno immediatamente dato l’allarme al 118 e alla polizia. Dopo aver ricevuto le prime cure nel pronto soccorso dell’ospedale di Belcolle, è stato trasportato in eliambulanza al Sant’Eugenio di Roma, dove è tutt’ora ricoverato. Gli uomini della squadra mobile di
Viterbo, coordinati da Salvatore Gava, stanno cercando di identificare i responsabili dell’aggresione.

Ultime

La bambola

I diversi livelli del reset che coinvolge i nostri popoli

Potrebbe interessarti anche