lunedì 15 Aprile 2024

Trovati i fannulloni

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Puntano all’Iraq

Il premier iracheno, “Nouri al Maliki sollecita le imprese italiane di fare presto per realizzare la costruzione del Grande porto di al Fao” nel sud del Paese. Con questo titolo in prima pagina, il quotidiano di stato iracheno al Sabah dedica oggi ampio risalto alla visita del ministro dello Sviluppo economico italiano, Caludio Scajola, a Baghdad, dove ieri ha incontrato le più alte cariche istituzionali del paese arabo. Al Sabah, nella sua edizione odierna riporta il testo del comunicato ufficiale della presidenza del Consiglio iracheno, sull’incontro avvenuto ieri tra Scajola e un folta delegazione governativa guidata dal vice primo ministro, Barhem Saleh, e formata dai ministri del Petrolio, dell’Elettricità, dell’Industria, dei Trasporti, del Commercio, della Finanza e del Piano Economico.

Nel comunicato si legge che il premier al Maliki, “ha dato indicazione ai ministeri coinvolti di agire più rapidamente possibile per la realizzazione e l’attivazione degli accordi e i protocolli di cooperazione che sono stati siglati tra i due paesi”. In particolare, al Maliki, “ha sollecitato le imprese italiane sulla necessità di accelerare la realizzazione del grande porto di al Fao” definito “il più grande progetto del paese che avrà un ruolo fondamentale per lo sviluppo dell’economia irachena”. Nell’incontro, le due parti “hanno discusso un accordo per accelerare la fornitura all’Esercito iracheno di elicotteri e motovedette militari di cui ha bisogno la Marina militare irachena, soprattutto dopo il ritiro delle truppe britanniche” dalla città di Bassora. Al Sabah riporta inoltre l”l’elogio” del ministro Scajola per la “buona riuscita” delle recenti elezioni provinciali svolte nel Paese e del suo annuncio dell’organizzazione di una “fiera a Baghdad” per la società italiane “da tenersi in tempi rapidi”.


Per sfuggire alle ire di Brunetta i fannulloni italiani si grattano in Iraq ritardando la costruzione del porto di Al Fao……

Ultime

E vigilant so piezz e core

Fino a qualche tempo fa a Napoli non sarebbe mai successo

Potrebbe interessarti anche