lunedì 22 Luglio 2024

Chi alimenta la spirale?

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Lo sgombero dell’HMO a Napoli da parte del Comune ha avallato nuove aggressioni antifa

‘’Un agguato in perfetto stile criminale. Non si può definire altrimenti la brutale e vigliacca aggressione subita da uno dei militanti di CasaPound Italia Napoli. Questo è quello che accade quando le istituzioni decidono, per insipienza o malafede, di coprire e avallare la prepotenza di chi, oramai per tradizione, sa di godere di totale impunità’’. Lo afferma Gianluca Iannone, presidente
di CasaPound Italia.
‘’Ieri – spiega Iannone – uno dei nostri è stato aggredito a pugni, calci e colpi di catena da cinque persone a volto coperto, messe in fuga da qualcuno che solo per caso si è accorto di quanto stava
accadendo.  Un pestaggio premeditato, che segue di 48 ore un’altra aggressione ai danni della stessa persona, e che poteva sfociare in una tragedia. Un gesto vigliacco e criminale, che però non può pesare solo sulle spalle di chi quel gesto ha commesso’’.
‘’Se il sindaco Iervolino, sgomberando l’Hmo, voleva ristabilire la pace in città, oggi appare evidente che il suo tentativo è fallito – conclude Iannone – Assecondare la tracotanza di chi voleva ‘liberare’ l’ex convento di Materdei a colpi di molotov non ha fatto che alimentare quella spirale di violenza che, a parole, si voleva disinnescare’’.

Ultime

William Tell

Ma non ha mai preso la mela

Potrebbe interessarti anche