lunedì 22 Luglio 2024

Fiat coca

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Dietro lo stile di cui andavano tanto fieri gli Agnelli

Un centro studi e ricerche – ha pubblicato i risultati di una sua inchiesta sul consumo di stupefacenti nel continente. La ricerca, che mostra come sostanzialmente nelle “società tardo-moderne” prevalgano “due tipi di consumo delle droghe” (quello dei cittadini ‘normali’ e integrati e quello, radicalmente diverso e sfavorito dei marginali, dei drop-out), presenta dati interessanti anche per quanto riguarda l’Italia e in particolare la ‘città campione’ scelta per il nostro paese: Torino. Il capoluogo del Piemonte è tra i più alti consumatori di cocaina del continente e anche la città dove i consumatori ‘marginali’ spendono di più per approvvigionarsi di droga.
Secondo la ricerca, che ha analizzato i casi di Londra, Amsterdam, Torino, Praga, Vienna, Varsavia, il consumo medio di cocaina vede Torino precedere Varsavia e Londra per quanto riguarda i consumatori ‘marginali’ mentre tra gli “integrati” è al secondo posto dopo Varsavia. Quanto alla spesa media mensile per gli stupefacenti è impressionante la vetta di 4000 euro spesi dai consumatori ‘non integrati’ di Torino (Londra e Vienna che seguono in classifica non raggiungono i duemila euro). Tra i consumatori integrati, invece, la spesa media nelle città in testa alla classifica (ancora Torino e Londra) non supera i 500 euro.

Ultime

William Tell

Ma non ha mai preso la mela

Potrebbe interessarti anche