mercoledì 24 Luglio 2024

Il futuro di Milan-Inter

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Inizia oggi il vero derby di domani

La partita si è svolta in Angola, le squadre in campo erano Egitto e Algeria, gli scontri sono avvenuti a Marsiglia. Un vero esempio di globalismo. Che agli abitanti della città francese non è piaciuto. Infatti al termine della semifinale di Coppa d’Africa di calcio, vinta dall’Egitto per 4 a 0, a Marsiglia si è scatenata la rabbia degli algerini.
Tra le due squadre era una sorta di resa dei conti dopo che nello scorso novembre l’Algeria in uno spareggio in Sudan aveva impedito all’Egitto di partecipare ai prossimi Mondiali di calcio in Sudafrica, in seguito al quale i due Paesi nordafricani erano stati sull’orlo di una crisi diplomatica seria (senza contare la caccia all’algerino in Egitto e la caccia all’egiziano in Algeria che provocarono numerosi danni e alcuni feriti).
SCONTRI – Giovedì sera a Marsiglia circa 500 algerini, per sfogare la rabbia per la sconfitta, si sono radunati nel Porto Vecchio e hanno assalito un bar di un egiziano, che è stato malmenato e poi sono fuggiti con l’incasso. Altri hanno acceso fumogeni e dato alle fiamme cassonetti dei rifiuti, poi si sono scontrati con la polizia, la quale ha risposto con i lacrimogeni.
Altri incidenti, meno gravi, sono avvenuti a Lione e Tolosa, a Parigi la polizia pattugliava gli Champs-Elysées. A Marsiglia la polizia ha fermato quindici algerini, tredici dei quali venerdì mattina erano ancora in stato di fermo.

Ultime

Estinta

Flora e fauna che scompaiono

Potrebbe interessarti anche