mercoledì 21 Febbraio 2024

Loro resistono davvero

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 

Gli abuzzesi e tutti quelli che si stanno rimboccando le maniche con loro

Fratelli D’Italia e Derby di San’Ippolito.

Il comitato Derby di Sant’Ippolito comunica a tutti i cittadini che il 30 aprile, alle ore 20.00 presso il palazzetto dello sport di Fiumicino in viale Danubio si affronteranno in una partita di calcio a 5 Isola Sacra e Fiumicino .

Ci si aspetta un derby agguerrito tra le due compagini tirreniche rappresentate da calciatori non ufficialmente iscritti a nessun club di calcio ma conosciuti da molti cittadini del comune costiero, per la loro attività nell’ambito sociale e culturale.
Il comitato che gestisce ogni anno questa manifestazione riparte in questa edizione forte del successo ricevuto nella passata edizione che ha visto molti consensi da parte della cittadinanza. il progetto di questo comitato e’ quello di riportare un forte senso di appartenenza alle giovani generazioni riscoprendo almeno in questa occasione un’identita’ verso il proprio territorio conservandone le tradizioni per proiettarsi verso il futuro e dando ad ogni giovane un alternativa valida per quanto riguarda il disagio giovanile.

Proprio per l’impegno Sociale per il quale si contraddistingue il Comitato, quest’anno in Collaborazione con l’associazione Culturale 2PUNTO11 durante l’incontro verranno raccolti fondi che verranno destinati alle associazioni di Volontariato che operano nelle zone dell’Abruzzo colpite dal Terremoto.

All’iniziativa parteciperanno il Presidente del Consiglio Comunale di Fiumicino Mauro Gonnelli, il Consigliere Comunale William De Vecchis e l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune Costiero Vincenzo D’Intino, il quali porteranno i saluti dell’amministrazione comunale ad un evento che anno dopo anno sta entrando nella storia culturale e sociale del nostro territorio e che quest’anno in collaborazione con l’Associazione culturale 2punto11, molto attiva sul Litorale Romano, rappresenta anche un momento di riflessione e solidarietà nei confronti dei nostri connazionali Abruzzesi colpiti dal Terremoto.

 

Ultime

I giovanissimi sono ottimisti

Il lavoro che cambia

Potrebbe interessarti anche