giovedì 25 Luglio 2024

Lynndie England: “obbedivo agli ordini”

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

“Stavamo facendo il nostro lavoro, il che significa che stavamo eseguendo ciò che ci era stato ordinato ed il risultato era ciò che i superiori volevano”.

Nuovi particolari sulle torture ad Abu Ghraib emergono dall’intervista a Lynndie England (la soldatessa che compare in diverse pose nelle foto che testimoniano le torture in Iraq) all’emittente Kcnc di Denver in Colorado. Dal carcere militare di Fort Bragg, dov’è detenuta, la England conferma di aver “ricevuto istruzioni da persone di grado superiore di posare lì, di tenere questo guinzaglio…loro poi hanno scattato le foto”. E ancora: “Certo, pensavo che fosse tutto un pò strano, ma per quanto ci riguarda stavamo facendo il nostro lavoro, il che significa che stavamo eseguendo ciò che ci era stato ordinato ed il risultato era ciò che i superiori volevano”.Alla domanda se i prigionieri ricevessero trattamenti anche peggiori la ragazza risponde “sì”, senza però dare altre spiegazioni”.

Ultime

IX Incontro Europeo dei Lanzichenecchi

Giorno inaugurale

Potrebbe interessarti anche