giovedì 25 Luglio 2024

Meno male che ce state voi

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Botta e risposta di Iannone a Rinaldini, segretario della Fiom in affanno

 

”Meno male che ci sono la Fiom e il suo segretario Gianni Rinaldini a tutelare i lavoratori
italiani del Lingotto. Con il loro fondamentale apporto la Fiat è ad oggi un’azienda fondamentale
per l’occupazione di molti paesi nel mondo ad esclusione dell’Italia”.
Lo afferma Gianluca Iannone, presidente di CasaPound Italia replicando a Gianni Rinaldini,
segretario generale della Fiom, che ha bollato come “propagandistica” l’azione del movimento
guidato da Gianluca Iannone che nella notte ha simbolicamente posto i sigilli ai punti
vendita Fiat in 40 città italiane.
“Grazie comunque alle dichiarazioni di Rinaldini – conclude Iannone – tutti capiscono quanta
importanza hanno i lavoratori per la Fiom e la Cgil. Tutti oggi sanno quali intrecci ed inciuci
ci sono sulla testa delle migliaia di lavoratori Fiat a rischio occupazione”.

Queste le parole di Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom raccolte dall’ansa
‘E’ chiaro che si tratta di una iniziativa volta esclusivamente a farsi propaganda. Non c’entra
niente con le lotte dei lavoratori Fiat. Casapound cerca solo di farsi pubblicità. Confondono le
acque, le loro finalità sono lontanissime da quelle dei lavoratori”. Così, a CNRmedia il segretario
generale della Fiom, Gianni Rinaldini, ha commentato il boicottaggio delle concessionarie Fiat
operato da Casapound, che nella notte hanno posto i sigilli ai punti vendita del Lingotto in 40
città italiane” (Roma nella foto).
Povero Rinaldini, a conti fatti ci fa un po’ pena però.  Farsi scavalcare così dai fascisti, brutto
scherzo di carnevale!

 

Ultime

IX Incontro Europeo dei Lanzichenecchi

Giorno inaugurale

Potrebbe interessarti anche