lunedì 26 Febbraio 2024

A ognuno il suo Gheddafi

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 Qualcosa oggi accomuna Ahmadinejad e Berlusconi

    TEHERAN (IRAN) – Il viaggio del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad in Libia per partecipare al vertice dell’Unione africana è stato annullato. Lo ha annunciato il suo entourage senza fornire alcuna spiegazione. «La visita del presidente al summit, prevista per oggi, è stata cancellata» si è limitato a dire un portavoce iraniano.

NESSUN DISCORSO – Ahmadinejad avrebbe dovuto pronunciare un discorso davanti ai capi di Stato africani durante questa visita di due giorni. L’ospite del summit, il leader libico Muammar Gheddafi, aveva invitato all’ultimo minuto il presidente iraniano la cui rielezione grazie a un voto duramente contestato in patria è stata condannata anche dalla comunità internazionale.

ANCHE BERLUSCONI RINUNCIA – Anche il presidente del Consiglio – e attuale presidente del G8 – Silvio berlusconi avrebbe dovuto partecipare al vertice dell’Unione africana, ma via ha dovuto rinunciare a seguito della tragedia di Viareggio.

La vita è bizzarra: ed ecco che di colpo Ahmadinejad e Berlusconi si trovano accomunati sulla via di Tripoli. Ma non solo; entrambi hanno a che fare con emergenze interne, con congiure di Proci e con un’immagine internazionale del tutto falsata dei loro governi. Inoltre hanno anche incroci internazionali significativi: in ottimi rapporti con i russi, in pessimi con gli inglesi, hanno rapporti distesi con gli americani (ma le propagande interne ed esterne li dipingono per comodo come conflittuali lì e amorevoli qui). In quanto a Israele il tutto è oramai ridotto a livello di fumetto, un po’ a Roma, molto a Teheran.

Insomma la situazione dei due uomini è al momento meno dissimile di quanto si possa immaginare.

Ultime

Il fascismo inglese

Ricordiamo l'opera di Oswald Mosley

Potrebbe interessarti anche