domenica 16 Giugno 2024

Dove venne compiuto l’ultimo crimine di guerra americano

Su quel lago, a guerra finita, bruciarono viva un'intera pattuglia tedesca disarmata

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Lago di Garda

Ai tempi della seconda guerra mondiale Desenzano era il centro logistico di comando più importante dell’esercito tedesco in Italia. “Quando gli alleati superavano il Po le armi e le munizioni dovevano essere distrutte in modo che non cadessero nelle mani delle forze angloamericane e quindi i tedeschi le buttarono tutte nel lago” ha raccontato lo storico Gaetano Agnini. “La gente nata a Desenzano sa benissimo che il lago è pieno di bombe” ha aggiunto il cittadino Rino Polloni.

Un pensionato aiutato da alcuni volontari che ha l’hobby di pulire le spiagge di Desenzano, è arrivato al porto vecchio dove ha trovato una bomba a mano e due granate. Per questo motivo attraverso un’ordinanza il sindaco ha vietato la raccolta di oggetti dalla spiaggia. Anche Matteo Viviani de “Le Iene” si è immerso nelle acque del lago, nei pressi delle spiagge pubbliche frequentate da turisti, dove ha trovato una pistola e alcuni proiettili risalenti alla seconda guerra mondiale. La Iena si è poi recata dal sindaco che ha difeso la sua ordinanza ribadendo che nessuno può raccogliere nulla e precisando che “le bombe in acqua non sarebbero di sua competenza” e che prossimamente verrà fatto un tavolo tecnico in cui si analizzerà il problema.

Ultime

Francesco Cecchin

45 anni dal martirio

Potrebbe interessarti anche