lunedì 4 Marzo 2024

Ahmarranejad

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Per il Daily Telegraph il presidente iraniano sarebbe un ebreo convertito

Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad sarebbe di origini ebraiche. Proprio lui, l’uomo che più volte ha negato l’Olocausto e che considera Israele il nemico numero uno, causa del terrorismo internazionale. A rivelarlo il Daily Telegraph.
La prova sarebbe la carta d’indentità che il presidente ha mostrato in una foto durante le ultime elezioni presidenziali quelle contestate da manifestazioni di piazza duramente represse con la violenza e con arresti arbitrari.
“Un ingrandimento del documento – si legge sul sito – rivela che egli in precedenza si chiamava Sabourjian, nome ebraico che significa tessitore. La fotodimostrerebbe quindi che la famiglia del presidente ha chiaramente origini ebraiche. SI tratterebbe di una breve nota scarabocchiata sulla carta che indica che la sua famiglia ha cambiato nome in Ahmadinejad quando si convertì all’Islam dopo la nascita dell’attuale presidente iraniano. Secondi esperti di ebraismo iraniano il suffisso jian di Sabourjian dimostra che la sua famiglia era addirittura di ebrei praticanti.
I Sabourjian, aggiunge il Telegraph, provengono tradizionalmente da Aradan, luogo di nascita del leader iraniano, ed il loro cognome compare addirittura nella lista dei nomi riservati agli ebrei iraniani compilata dal Ministero dell’Interno.
Il giornale riferisce che Ahmadinejad non ha negato un cambiamento del nome della propria famiglia quando arrivò a Teheran negli anni Cinquanta ma non ha mai rivelato quale fosse il cognome originario glissando sul tema anche durante il dibattito presidenziale di quest’anno trasmesso in tv. Un blogger, Mehdi Khazali, è stato arrestato l’estate scorsa per aver chiesto un’indagine sulle radici di Ahmadinejad.
Poiché ci sono precedenti analoghi che erano delle vere e proprie bufale, la notizia, pur piccante e gustosa, ci lascia piutosto dubbiosi.

Ultime

Come fosse una bambola

I diversi livelli del reset che coinvolge i nostri popoli

Potrebbe interessarti anche