lunedì 24 Giugno 2024

Almeno lui ci crede

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Un primo ricercato per terrorismo si presenta alle autorità saudite sicuro di essere ricompensato con la grazia promessa. Fiducia eccessiva ? O forse la consapevolezza che la casa reale non ha altra scelta per frenare l’escalation alimentata dagli americani.

Si e’ consegnato ieri alle autorita’ saudite Saaban al-Shihri, ricercato perche’ sospettato di attivita’ di terrorismo: e’ il primo latitante che si costituisce, per beneficiare dell’amnistia promessa dalla legge promulgata per indurre alla resa gli agenti di al-Qaeda non direttamente coinvolti in omicidi. Come riferisce il ministero dell’interno saudita, al-Shihri si e’ costituito poche ore dopo l’annuncio dell’offerta di amnistia: restera’ agli arresti domiciliari fino al momento dell’interrogatorio. Il suo nome non figurava nell’elenco dei piu’ ricercati, ma il mandato di cattura era stato spiccato nei suoi confronti per l’appoggio logistico da lui fornito ai miliziani di al-Qaeda

Ultime

Non c’è ancora Robocop

In quel caso non si sarebbe scoperta la differenza

Potrebbe interessarti anche