lunedì 4 Marzo 2024

Another big sola

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 

 

Paradossi dell’economia globale: il prezzo del grano negli ultimi cento anni

                Nel 1918 una tonnellata di grano costava 802 euro di oggi. Nel 2009, invece, mille chili di grano passano di mano a poco più di 156 euro. Cinque volte meno che novant’anni prima. Scorrendo gli anni si scopre che il prezzo è man mano precipitato, salvo i picchi dovuti esclusivamente ai due grandi eventi bellici mondiali. Tanto da rendere oggi economicamente più conveniente bruciare nelle stufe e nelle caldaie i chicchi di grano, invece dei sassolini di segatura compressa. Oggi una tonnellata di pellet costa da un minimo di 180 euro ad un massimo di 240 euro. Quindi quest’anno, bruciando grano invece di pellet, già si risparmierebbero dai 24 agli 84 euro per ogni mille chili di prodotto. Resta invece saldo e predominante il controllo della produzione di granaglie da parte degli Stati Uniti che oggi producono oltre il 50% di tutto il grano del mondo.

Ultime

Come fosse una bambola

I diversi livelli del reset che coinvolge i nostri popoli

Potrebbe interessarti anche