martedì 18 Giugno 2024

C’è chi può

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Nuovo attacco israeliano contro i palestinesi alla ricerca evidente di una reazione che agevoli la politica dei falchi. In questoi caso per i giornalisti che hanno fatto a gara nel gargarizzarsi a proposito della “mancanza di moderazione” di Putin è tutto a posto ?

Gli israeliani bombardato questa notte, con elicotteri e carri armati, un campo di addestramento militare di gruppi armati palestinesi nella Striscia di Gaza, uccidendo almeno 14 miliziani, principalmente di Hamas, e ferendone altri 50 circa. . L’attacco – di cui hanno dato notizia fonti palestinesi locali e che e’ stato successivamente confermato dall’esercito israeliano, secondo cui e’ stato preso di mira ”un terreno in cui si addestravano terroristi di Hamas” – e’ avvenuto poco prima di mezzanotte (le 23 in Italia). L’incursione dei carri armati israeliani e’ stata accompagnata da un bombardamento dell’aviazione su un campo di calcio ad Al Choujaiya, alla periferia orientale di Gaza City, in quel momento usato dai miliziani per una sessione di addestramento notturno. I gruppi armati palestinesi solitamente si addestrano di notte, in condizioni ritenute di maggiore sicurezza per loro.
All’addestramento nel campo di Al Choujaiya partecipavano questa notte, stando alle fonti, ”decine” di miliziani principalmente delle Brigate Ezzedin Al Qassam, il braccio armato di Hamas; ma anche della Jihad Islamica e delle Brigate dei Martiri di Al Aqsa, legate ad Al Fatah (la principale componente dell’Olp, guidata dal presidente palestinese Yasser Arafat). I morti ed i feriti, tutti in tute di addestramento, sono stati trasferiti all’ospedale Al Chifa di Gaza City. Il bilancio dei morti, stando alle fonti, potrebbe appesantirsi nella notte. Alcuni feriti appaiono in condizioni gravi. I carri armati israeliani erano posizionati sulle colline del kibbuz di Nahal Oz, alla frontiera fra Israele e la Striscia di Gaza, stando alle fonti.
Un portavoce militare israeliano ha precisato che l’obiettivo ”era noto per essere un luogo di raduno per i terroristi di Hamas, dove si addestravano a collocare ed attivare ordigni esplosivi, a lanciare granate a razzo Rpg e razzi Qassam, e ad infiltrarsi in comunita’ (ebraiche) e posizioni militari israeliane”. ”All’addestramento sovrintendevano terrroristi di primo piano di Hamas, che erano coinvolti in attentati letali e tentativi di attentato”, ha aggiunto il portavoce. Davanti all’ospedale si e’ radunata una folla di centinaia di attivisti di Hamas, molti armati e mascherati, e di curiosi. ”Vendetta’, vendetta”, gridavano alcuni. ”Un elicottero israeliano ha lanciato cinque missili sul campo”, ha detto un attivista di Hamas che partecipava all’ addestramento. ”E’ un grande massacro, che il nemico paghera’ caro. Non dimenticheremo mai i nostri martiri”, ha affermato un altro. Il campo di calcio e’ intitolato allo sceicco Ahmed Yassin, il fondatore e leader spirituale di Hamas, assassinato da Israele nel marzo scorso. L’attacco contro il campo di addestramento di Al Choujaiya e’ intervenuto una settimana dopo il duplice attentato kamikaze contro due autobus perpetrato martedi’ scorso a Beersheva, nel sud di Israele, da due terroristi di Hamas. L’attentato di Beersheva aveva provocato la morte di 16 civili israeliani, fra cui un bambino di 4 anni, ed il ferimento altre 100 persone. L’aviazione israeliana, a quanto si e’ appreso da fonti palestinesi, ha bombardato con elicotteri e anche con cacciabombardieri. I velivoli hanno sorvolato a lungo la zona.
In un comunicato, il ministro degli Esteri palestinese Nabil

Ultime

Si ritorna a Lui

In cerca di colonie per bambini (in foto una degli Anni Trenta)

Potrebbe interessarti anche