giovedì 22 Febbraio 2024

Cento latrine

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 

 

La Drezwicka sostiene che le avrebbero offerto denaro per inventare un gossip sexy con Berlusconi. Il fidanzato di Noemi si dice strumentalizzato contro di lui

Il Giornale di nuovo all’attacco di Repubblica e dell’Espresso. Il tema è sempre lo stesso: Berlusconi, le ragazze e le interviste a pagamento. Dopo le accuse al quotidiano di aver pagato Gino Flaminio, l’ex fidanzato di Noemi Letizia che ha pubblicamente smentito, ora arriva un articolo in cui Laura Drezwicka, una delle concorrenti del ‘Grande Fratello’, afferma che due giornalisti del settimanale hanno avuto con lei una trattativa ed “erano pronti a pagarmi per incastrare Berlusconi”. Affermazioni che la direzione dell’Espresso respinge nettamente, riservandosi ogni azione legale nei confronti del quotidiano milanese.


Nuove accuse. Il Giornale pubblica un lungo articolo in cui Laura Drezwicka, una delle concorrenti del ‘Grande Fratello’, afferma che due giornalisti del settimanale L’Espresso hanno avuto con lei una trattativa ed “erano pronti a pagarmi per incastrare Berlusconi”.
“Laura – scrive il quotidiano – spara di aver avuto una relazione con il Cavaliere e chiede cinquantamila euro per concedere l’intervista. Loro sono disposti a trattare e uno di loro dice alla ragazza: io ti pago – riporta Il Giornale – se hai le foto e se hai i gioielli. Tutto ciò avviene a Napoli in un incontro nel corso del quale i cronisti tempestano la ragazza di domande scabrose”.
La replica dell’Espresso. La direzione del settimanale romano, in una nota, smentisce seccamente e afferma di riservarsi ogni azione legale nei confronti del quotidiano milanese .
L’ex di Noemi. “Sono dispiaciuto per quello che si è venuto a creare, non lo avrei mai immaginato. Chiedo scusa pubblicamente a Noemi e a tutti per il clamore che ha suscitato la nostra storia d’amore e le auguro tutto il bene di questo mondo”. Gino Flaminio, l’ex fidanzato di Noemi Letizia, si dice dispiaciuto per il “putiferio” scatenato dalle sue parole riportate in una intervista a Repubblica. Intervista che ha anche scatenato le ire del capogruppo al Senato del Pdl Maurizio Gasparri: “Mi rivolgerò all’ordine dei giornalisti del quale faccio parte – ha minacciato – per chiedere accertamenti su Repubblica e i suoi giornalisti”.
Oggi, in una lettera inviata al Corriere della Sera e al Mattino, il ragazzo afferma di sentirsi “strumentalizzato”, inoltre, spiega di sentirsi “usato da qualcuno che non potendo attaccare l’uomo del popolo (così io chiamo il presidente) usa un gossip, un pettegolezzo, la mia storia d’amore con Noemi. Ora – aggiunge – stanno insinuando che lui ha avuto rapporti di sesso: cosa che escludo a priori.”.
Poi, si chiede: “Possibile che l’uomo del popolo non possa avere una sua privata? Che male c’è ad essere amico di una famiglia normale? Questa è la cosa bella: lui è diverso dai soliti politici, lui è amico di tutti. Degli chef, operai, dipendenti, mendicanti, poveri: insomma, di tutti”.

Ultime

Furbetta artificiale

Posti a rischio a valanga, almeno nella prima fase

Potrebbe interessarti anche