lunedì 4 Marzo 2024

Cit cit bang bang

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Il quinto fallimento più grande in America

Domenica 1 Novembre 2009 CIT Group Inc ha portato i libri in tribunale avvalendosi della protezione che la legge fallimentare americana consente.
Ciò è avvenuto dopo molti mesi nei quali la società ha provato a risollevarsi in vari modi
CIT Group è una sorgente critica di finanziamento per 2.000 società di grande distribuzione americane che servono circa 300.000 unità al dettaglio.
Ciò equivale a coprire circa il 60% delle richieste di finanziamento che derivano dall’industria al dettaglio americana!
Il fallimento di CIT Group è uno dei maggiori nella storia degli Stati
Uniti, dopo Lehman Brothers, Washington Mutual, WorldCom e General Motors (per non citare i fallimenti coperti da intervento statale, che hanno riguardato Bear Stearns, AIG, Goldman Sachs, Morgan Stanley, Fannie Mae, Freddie Mac ed altri illustri giganti finanziari)
Il fallimento di CIT Group ha proporzioni ciclopiche: circa 65 miliardi di dollari. Il valore della azioni scambiate alla borsa di New York è ovviamente andato a zero, il che implica che il Governo americano ha certamente perso 2,3 miliardi di dollari di denaro pubblico versati a CIT negli ultimi mesi nel tentativo di salvarla.
L’onda dei grandi fallimenti americani continua nonostante gli sforzi della FED e del Governo di sottrarre risorse pubbliche per destinarle ai bancarottieri della grande Finanza. Sembrano essere rimaste ormai davvero poche frecce all’arco delle autorità finanziarie americane per arginare la situazione….

In inglese:

CIT Group Inc. filed for Chapter 11 bankruptcy protection Sunday 1 November 2009 in New York after months of efforts to avoid collapse.
CIT is a critical source of capital, working with 2,000 companies that supply merchandise to more than 300,000 stores. About 60% of the retail industry in U.S. depends on CIT for financing!
CIT’s bankruptcy is one of the biggest in U.S. corporate history, following Lehman Brothers, Washington Mutual, WorldCom and General Motors (not to mention the several other bankruptcy cases that have been hidden by the Government intervention, such as Bear Stearns, AIG, Goldman Sachs, Morgan Stanley, Fannie Mae, Freddie Mac etc)
The bankruptcy filing shows total debt of $64.9 billion. The value of the common stocks has gone to zero, and this means that the U.S. government will likely lose the $2.3 billion in taxpayer funds it injected into CIT last year to rescue the company.
The wave of bankruptcy in U.S. financial giant is continuing despite the efforts made by the FED and by the Government to rob public monies and rescue bankrupted bankers, and despite the extremely weak Dollar….there seem to be little if not zero means left in the hands of the financial authorities to recover the situation.

Ultime

La bambola

I diversi livelli del reset che coinvolge i nostri popoli

Potrebbe interessarti anche