venerdì 19 Aprile 2024

Con quella bocca può dire ciò che vuole

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Monica Lewinsky si sente “tradita” dalla versione dei fatti sui suoi esami orali alla Casa Bianca. Che le hanno fruttato fama e ricchezza.

Monica Lewinsky si sente tradita dalla versione dei fatti che Bill Clinton dà nella sua autobiografia della loro relazione. In una intervista rilasciata alla tv britannica Itv l’ex stagista si è detta delusa da come l’ex presidente parla di loro due in ‘My life’. Clinton, secondo la Lewinsky, non riconosce di averle distrutto la vita. “Non mi aspettavo che scendesse nei particolari della nostra relazione”, ha detto. “Ma almeno speravo che correggese le dichiarazioni false che lui e il suo staff rilasciarono urante il processo col solo obiettivo di proteggere la presidenza”. In ‘My life’, appena uscito nelle librerie statunitensi, Clinton si dichiara orgoglioso del modo in cui è riuscito a proteggere il suo incarico. “Lo ha fatto a mie spese”, accusa Monica. “Durante il processo mi ha distrutto. Era l’unico modo per evitare l’impeachment”, ha sostenuto. “Ma è una vergogna. Io ero una ragazzina e sentirlo dire quelle cose mi ha ferito. Ma è ancora peggio sentirle ripetere ora”. Durante l’intervista, la Lewinsky ha più volte insistito sul fatto che lei e l’ex capo della Casa Bianca hanno avuto una relazione consensuale, mentre nelle 957 pagine di ‘My life’ Clinton non usa mai la parola relazione o rapporto, ma solo ‘improprio incontro’. Anche Monica, che oggi ha 30 anni, ha dato alle stampe la sua versione dell’affaire che ha fatto tremare l’America. Lo ha fatto in ‘Monica’s story’, pubblicato nel 1999. In questi anni ha fatto la testimonial per un’azienda di prodotti dietetici e partecipato come ospite a un reality show della tv statunitense.

Ultime

Anche Parigi studia italiano

Nostra la pista d'atletica

Potrebbe interessarti anche