lunedì 26 Febbraio 2024

Dai su sveziamoci

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 

Stoccolma non prende lezioni

           Il ministro degli Esteri svedese, Carl Bildt, ha cancellato la visita in Israele programmata per l’11 settembre a causa della tensione tra i due Paesi.

Bildt ha spiegato la decisione con il cattivo “timing” dovuto ai colloqui in corso tra lo Stato ebraico e gli Usa per il processo di pace. In realtà, fonti del ministero degli Esteri israeliano, secondo quanto scrive l’edizione on-line del quotidiano “Haaretz”, indicano il vero motivo della cancellazione della visita nella temuta fredda accoglienza che il ministro svedese avrebbe avuto a Gerusalemme. Le relazioni tra i due Stati non sono felicissime a causa della questione sollevata da un articolo ritenuto antisemita uscito il mese scorso sul tabloid svedese “Aftonbladet”, che fantasticava (…) di come i soldati israeliani trafficassero in organi delle vittime palestinesi. Il ministro degli Esteri svedese, attualmente presidente di turno dell’Unione europea, ha rifiutato la richiesta israeliana di condannare l’articolo, appellandosi alla difesa della libertà di stampa.

 

Ultime

Il fascismo inglese

Ricordiamo l'opera di Oswald Mosley

Potrebbe interessarti anche