sabato 22 Giugno 2024

Dalla Russia con Onore

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Rimpatriati il 28 ottobre i resti di 577 soldati italiani caduti nella Campagna di Russia. Ora riposano nel Tempio Ossario di Cragnacco insieme a 9094 camerati d’arme.

Sono stati rimpatriati il 28 ottobrecon un velivolo C-130 dell’Aeronautica militare, i resti di 577 soldati italiani (soltanto tre identificati) caduti in Russia nel corso della seconda guerra mondiale. Le urne verranno quindi trasportate al Tempio Ossario di Cargnacco (Udine), dove riposano tutti i Caduti italiani in Russia. «Il lavoro di ricerca ed esumazione svolto dalle delegazioni di Onorcaduti — sottolinea la Difesa — è stato facilitato dall’opera dei “Memoriali militari”, l’organizzazione russa con la quale sono stati stipulati accordi di collaborazione nello specifico settore». Prima della partenza dall’aeroporto di Mosca, le salme dei Caduti italiani hanno ricevuto gli onori militari nel corso di una cerimonia solenne organizzata dalle Forze armate russe all’aeroporto di Chkalovsky. Prima della consegna di ieri la Russia ha già restituito (a partire dal 1991) i resti di 9094 italiani caduti in Russia durante la seconda guerra mondiale. 2732 di questi sono stati identificati con nome e cognome.

Ultime

E Roma fu salva!

Chi la dura la vince

Potrebbe interessarti anche