martedì 16 Aprile 2024

Gli Usa danno credito alla Vecchia Europa

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

L’Unione Europea insorge contro la Visa e la Master Card accusate di violare le norme sulla competizione regolare. In altre parole viviamo a cedito e il frutto dei nostri consumi evapora oltreoceano

La Commissione europea ha accusato il gruppo di carte di credito Visa International di aver violato le norme europee sulla competizione. Lo riporta il ‘Financial Times’, citando un documento confidenziale. Successivamente la Commissione ha fatto sapere in una nota che l’azione rientra nella sua politica per controllare piu’ da vicino gli abusi nel settore dei servizi finanziari. Nel mirino – secondo ‘FT’ – si trovano Visa e anche la rivale MasterCard, che insieme controllano poco meno del 90% del mercato europeo e hanno gia’ dovuto rispondere dell’accusa di aver fatto pagare prezzi eccessivi ai retailer. Ma, mentre le indagini su MasterCard vanno avanti, Visa aveva raggiunto un accordo con la Commissione due anni fa, promettendo di ridurre il carico fiscale.
Le nuove accuse – secondo il ‘FT’ – fanno riferimento alla decisione presa da Visa, da un’associazione di banche e da gruppi di servizi finanziari, di impedire l’arrivo sul mercato europeo del rivale Usa Morgan Stanley, che si era percio’ rivolto alla Commissione nel 2000. Bruxelles aveva dato ragione alla banca di investimento Usa, sottolineando come nel settore manchi un’adeguata competizione.
MasterCard ha evitato altri guai facendo entrare Morgan Stanley nel suo board, al contrario di Visa che – come riporta il quotidiano economico – vede nel gruppo Usa un concorrente diretto. “Permettendo a Morgan Stanley l’ingresso nell’associazione Visa, gli si darebbe accesso ad informazioni che potrebbero effettivamente ridurre la competizione sul mercato”, ha fatto sapere Visa la notte scorsa.

Ultime

Out of Africa

L'Europa deve puntare pesantemente lì

Potrebbe interessarti anche