domenica 16 Giugno 2024

Happy Chrismahanukwanzakah

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Gli americani, si sa, sono sempre un passo avanti e così, anche questa volta, ci precedono nel felice sentiero del ridicolo.

Auguri politically correct


NEGLI S.U.A. LA NASCITA DI GESU’ DIVENTA UNA FESTA MULTIRELIGIOSA


Happy Chrismahanukwanzakah,e non è un refuso. Ridere o piangere? Non si sa come reagire a questo bizzarro augurio della Virgin Mobile Usa che ti arriva per e-mail se sei un cliente dei suoi cellulari o che vedi in tv sulle emittenti locali. L’impronunciabile parola è la contrazione di Christmas, Hanuka, Kwanza e Akikah, le feste cardinali delle tre religioni monoteiste, più la Kwanza, una festività crerata a tavolino dalla èlite multiculturalista Usa nel 1966, per dare alla comunità afro-ameircana un appuntamento concorrenziale al Natale. La fusione ostentata delle celebrazioni simboleggia l’ultima frontiera del religiosamente corretto. Mentre non verrebbe mai in mente a nessuno di “contamintare” con croci o riferimenti alla Madonna i riti del Ramadam, sentite che bella canzoncina in strofe, corredata a cartoni animati propone la Virgin. “La vigilia di Chrismahanukwanzakah, o che notte gioisa … sia se sei cristiano, ebreo, mormone o ermafrodita, auguri di un gioioso Chrismahanukwanzakah. E’ ok se sei musulmano, cristiano o ebreo. E’ okey se sei agnostico o non sai che cosa fare. Ecco una celebrazione che comprende tutti, senza obbligazioni contrattuali. In un certo sesnso siamo tutte scimmie o forse solo delle particelle insignificanti … Io sono scientologo … è una specie di religione. Ma quale che sia la fede giusta è compito di ciascuno di indovinarlo… Quello che conta di più è un telefono-videocamera che costa meno di 20 dollari… e non ci sono commissione nascoste…”.

Ultime

Francesco Cecchin

45 anni dal martirio

Potrebbe interessarti anche