lunedì 26 Febbraio 2024

Il vento, l’acqua e l’onore

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 

 

Racconto di saggezza popolare

 

 

                   Tanto tempo fa, il vento , l’acqua e l’onore s’incontrarono sopra la punta di una montagna e siccome erano amici si fecero tante feste e passarono tutta una giornata insieme scherzando, ballando e ridendo. Quando si fece sera, prima che ognuno se ne partisse per ritornare ai propri pensieri, il vento disse: “Amici, non ci dobbiamo perdere. Mi potrete ritrovare qui, sopra la testa della montagna, tra le foglie degli alberi e anche nel silenzio dei cortili. Quando tutto è fermo, sono io che fermo. … Mi potete chiamare sempre perché io vivo nell’aria”. Lo stesso invito fece l’acqua:”Io vivo nei ruscelli, nei fiumi, nel mare e nelle nuvole del cielo. Non mi potete perdere perché anche dentro una bottiglia
mi potete trovare”. Grave e serio, invece, l’Onore così rispose ai suoi amici: “Signori, nessuna promessa vi posso fare, perché chi mi perde non mi potrà mai più trovare”.

 

 

Ultime

Il fascismo inglese

Ricordiamo l'opera di Oswald Mosley

Potrebbe interessarti anche