martedì 27 Febbraio 2024

La torre decadente di Pisa

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

default

In una piazza dei Miracoli da tempo votata al turismo-luna park, arriva pure Mcdonald’s, con il favore del ‘sinistro’ sindaco.

PISA – McDonald’s apre un fast food vicino a Piazza dei Miracoli a Pisa, a pochi metri dal celebre complesso monumentale, al posto di uno storico ristorante, e Confesercenti diffida il sindaco della città toscana a dare l’autorizzazione. E’ polemica a Pisa dopo l’annuncio della vendita dei locali di uno storico ristorante-pizzeria di piazza Manin (all’ingresso di piazza dei Miracoli) che ha ceduto i propri spazi alla catena americana di McDonald’s.

I commercianti non accettano l’ apertura di un punto vendita della catena americana in un luogo carico di tradizione e Confesercenti ha dato mandato al proprio legale di diffidare sindaco e amministrazione comunale a concedere le licenze perché verrebbe violato il regolamento urbanistico e la tutela del centro storico.

Una diffida che potrebbe anche sfociare in qualche denuncia, minaccia il legale di Confesercenti. “Non siamo preoccupati”. Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi commenta la diffida presentata da Confesercenti. Il fast food, ricorda il sindaco di Pisa, “verrà realizzato dove prima c’era un ristorante-pizzeria. La vocazione commerciale è identica e non credo che con le regole di oggi, a partire dal decreto Bersani, ci sia la differenza sottintesa da Confesercenti: ristoranti sì, fast food no”.

Secondo Filippeschi, le prescrizioni del regolamento urbanistico a tutela del centro storico, che renderebbe incompatibile l’insediamento di un fast food vicino alla celebre piazza monumentale, “non reggono davanti alla liberalizzazione. Inoltre la Sovrintendenza è molto attenta e lo stesso McDonald’s curerà la propria insegna e la propria immagine in modo non invadente. Così almeno secondo i nostri uffici.

Spero che l’intervento contribuisca a riqualificare un’area di accesso al complesso monumentale che oggi non è certo qualificata e crei una competizione positiva tra i commercianti. Lo dico al di là dei miei gusti alimentari che non sono certo affini a quelli di McDonald’s”.

Ultime

Dalla spada nella roccia

alla pianura padana

Potrebbe interessarti anche