sabato 22 Giugno 2024

La “civiltà” continua a progredire in Afghanistan

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Dopo aver massacrato la popolazione civile per rilanciare la coltivazione del papavero d’oppio, vietata dai Talebani, gli americani hanno ottenuto un altro successo: i medici volontari lasciano il paese divenuto troppo pericoloso

Dopo 24 anni Medici senza frontiere lascia l’Afghanistan. L’annuncio e’ stato dato dall’organizzazione umanitaria in un comunicato in cui denuncia “uccisioni, minacce e l’insicurezza” del Paese dell’Asia centrale. Una portavoce ha spiegato che il ritiro e’ dovuto alle uccisioni dei volontari di Msf (a giugno erano morti in un attacco nella provincia nordorientale di Baghdis un belga, un norvegese, un olandese e due afghani) ma anche alla delusione verso le autorita’ di Kabul per il modo in cui sono state condotte le successive indagini. Solo quest’anno in Afghanistan sono stati uccisi piu’ di 20 operatori umanitari.

Ultime

E Roma fu salva!

Chi la dura la vince

Potrebbe interessarti anche