domenica 16 Giugno 2024

L’Empereur

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Nel bicentenario dell’incoronazione di Napoleone un collezionista svizzero spende mezzo miliardo di lire per aggiudicarsi alcune pagine scritte da Bonaparte. Ogni tanto si spende bene.

Parigi, 8 dic. – Tredici pagine di memorie scritte da Napoleone Bonaparte di suo pugno sono state battute all’asta a Parigi per un prezzo record di 250mila euro. Ad aggiudicarsi il cimelio e’ stato un collezionista svizzero. Napoleone, che il 2 dicembre del 1804 si incorono’ imperatore, descrisse con grande precisione sconfitte e trionfi della sua vita durante l’esilio a Sant’Elena, tra il 1817 e il 1820. Il racconto di alcune battaglie e’ molto circostanziato nonostante fossero passati anche 20 anni. Il genio di stratega militare e la memoria di ferro non si coniugavano pero’ in Napoleone con la padronanza del francese. L’ortografia nel generale corso e’ pessima e il manoscritto e’ pieno di correzioni.


NR. Da notare l’attacco pernicioso di stile borghesuccio all’Imperatore. Le correzioni apportate alle lettere di proprio pugno fanno parte dello stile dell’epoca e danno più valore e più originalità al testo. Ma, si sa, tutto va bene pur di screditare chi sia uscito dagli angusti schemi per ergersi al di sopra della mediocrità…

Ultime

Francesco Cecchin

45 anni dal martirio

Potrebbe interessarti anche