martedì 25 Giugno 2024

Manette d’oro

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Maroni e l’immigrazione: aumentare i centri carcerari e le spese per chi, come le ronde, vivrà da avvoltoio

Aumentare il numero dei centri di accoglienza per gli immigrati e dotare ogni regione di strutture adeguate. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, lo ha detto riferendo alla commissione parlamentare per l’Infanzia: “permane la necessità di aumentare queste strutture per garantire una accoglienza migliore”, ha spiegato. “Meglio avere due unità da mille persone che una che ne accoglie 1.500, in modo tale da sistemare come meritano di essere trattate delle persone umane”. Il ministro ha poi detto che molte regioni “non hanno strutture per l’accoglienza degli immigrati. Bisogna fare in modo che ci siano più strutture, più adeguate e più capillari, sul territorio” ed ha poi tracciato un bilancio degli stranieri minorenni arrivati in Italia negli ultimi anni. Nel 2008 sono approdati sulle coste italiane 2.751 ragazzi stranieri. Di questi, 2.124 non accompagnati. “Un trend in aumento rispetto al 2007”, ha spiegato Maroni. L’anno precedente arrivarono infatti in Italia 2.180 minorenni (1.700 non accompagnati). Nei primi due mesi del 2009 sono sbarcati in Italia 138 minorenni provenienti da Egitto, Nigeria, Eritrea, Somalia, Tunisia e Ghana. Nel 2008, ha detto ancora il ministro, sono state presentate 302 domande di rifugiato. Settanta sono state accolte e altri 210 minori hanno ottenuto forme diverse di protezione. Maroni ha poi detto che dal 1974 ad oggi sono scomparsi e non sono stati rintracciati 10.267 minori, di questi 1.810 sono italiani. Nel 2008 si sono invece perse le tracce di 1.008 giovani, tra questi 322 italiani. “Nessun minore è stato espulso dai centri di accoglienza. Per tutti sono stati avviati percorsi di prima accoglienza”. Maroni ha poi sottolineato il problema della spesa. Il Viminale nel corso dello scorso anno ha rimborsato alle regioni 5,4 milioni di euro, e nel 2009 sono giunte al ministero dell’Interno richieste per altri 3 milioni di euro. Per migliorare l’accoglienza degli immigrati il ministro ha poi annunciato che la prossima settimana convocherà il comitato interministeriale di monitoraggio della legge Bossi-Fini, del quale fanno parte anche le Regioni, allo scopo di effettuare “una serie di valutazioni sui temi dell’immigrazione e per far si che i problemi dell’accoglienza non pesi solo sulle regioni del sud d’Italia.

Ultime

Dio bono!

Così diranno i ciclisti

Potrebbe interessarti anche