lunedì 15 Aprile 2024

No grazie

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Pierluigi Bragaglia, “Pippi”, rifiuta l’asilo politico in Brasile e decide di battersi per vie legali

Non chiederà asilo politico al Brasile Pierluigi Bragaglia, il militante dei Nuclei Armati Rivoluzionari accusato di vari reati commessi in Italia alla fine degli anni ’70. Il ministro della Giustizia di Brasilia, Tarso Genro, parlando al Senato aveva fatto intendere che il 49enne romano avrebbe seguito la stessa strada di Cesare Battisti. I legali di Bragaglia vogliono invece chiedere che il Tribunale supremo federale brasiliano lo rilasci, considerando che i reati di cui è accusato sono ormai caduti in prescrizione, risalendo a 26 anni fa. Lo scrive l’edizione Web del quotidiano brasiliano ‘O Globo’. Bragaglia, latitante dal 1982, è stato arrestato in Brasile a luglio del 2008.

Ultime

E vigilant so piezz e core

Fino a qualche tempo fa a Napoli non sarebbe mai successo

Potrebbe interessarti anche