martedì 25 Giugno 2024

Porgete l’altra guancia!

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Il segretario della difesa americana rivela che l’America non pensava potessero esserci ribellioni in Iraq. Si attenedevano il consenso unanime da parte del popolo che stanno massacrando.

WASHINGTON, 27 OTT – Gli Stati Uniti non avevano preparato piani specifici per fronteggiare una eventuale ribellione di vaste proporzioni in Iraq. Lo ha ammesso il segretario alla Difesa, Donald Rumsfeld:, proprio mentre Kerry continua ad accusare il governo di non aver previsto la possibilita’ di una guerriglia in Iraq. ‘I piani del dopoguerra dovevano impedire una grave crisi umanitaria e la distruzione dei pozzi di petrolio, tutti risultati raggiunti’, ha precisato Rumsfeld.

Ultime

Dio bono!

Così diranno i ciclisti

Potrebbe interessarti anche