giovedì 22 Febbraio 2024

Rallentamento della lenta ripresa

La guerra all'Europa continua

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Forse, l’anno prossimo…

La Commissione europea ha previsto che quest’anno l’economia della zona euro crescerà più lentamente di quanto previsto in precedenza, ma eviterà una recessione tecnica e la crescita riprenderà l’anno prossimo.
Il braccio esecutivo dell’UE ha tagliato le previsioni di crescita per i 20 Paesi dell’euro per il 2023 allo 0,6% dallo 0,8% previsto a settembre, perché l’inflazione elevata, l’aumento dei tassi di interesse e la debolezza della domanda esterna hanno avuto un impatto più pesante del previsto.
Ma la crescita inizierà a risalire già negli ultimi tre mesi di quest’anno, con un aumento del PIL dello 0,2% trimestre su trimestre dopo una contrazione dello 0,1% nel periodo luglio-settembre, e nel 2024 la crescita complessiva dovrebbe essere dell’1,2%, per poi accelerare all’1,6% nel 2025.
“Si prevede che l’attività economica riprenda gradualmente con la ripresa dei consumi, grazie a un mercato del lavoro sempre più solido, a una crescita salariale sostenuta e a un continuo allentamento dell’inflazione”, ha dichiarato la Commissione.
“Nonostante l’inasprimento della politica monetaria, si prevede che gli investimenti continueranno a crescere, sostenuti da bilanci aziendali complessivamente solidi e dal Recovery and Resilience Facility”, ha dichiarato la Commissione.
L‘inflazione, che la Banca Centrale Europea vuole mantenere al 2,0% nel medio termine, dovrebbe scendere al 3,2% l’anno prossimo dal 5,6% previsto nel 2023 e rallentare ulteriormente al 2,2% nel 2025.

Ultime

Furbetta artificiale

Posti a rischio a valanga, almeno nella prima fase

Potrebbe interessarti anche