martedì 16 Aprile 2024

“Saddam strinse un accordo con gli Usa prima della guerra”

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

L’ex primo ministro russo Evgheni Primakov sostiene che Saddam Hussein aveva stretto un accordo con gli Stati Uniti prima dell’intervento militare alleato.

“C’era un’intesa con gli americani, per quanto possa apparire paradossale”, ha detto ad un’intervista al quotidiano “Gazeta”


A dimostrazione di questa tesi Primakov elenca alcuni argomenti: il fatto che non furono fatti saltare in aria i ponti sul Tigri quando i carri armati americani si stavano avvicinando a Bagdad, il cessate il fuoco praticamente immediato e la scarsa resistenza irachena all’avanzata degli alleati.


L’ex premier russo ha sollevato dubbi anche sulle modalità e i tempi della cattura di Saddam, ufficialmente avvenuta il 14 dicembre. Secondo Evgheni Primakov nelle immagini diffuse dalla televisione nei pressi del nascondiglio dell’ex dittatore iracheno apparivano alcune palme fiorite, ma a metà dicembre le palme in Irak non sono in fiore.

Saddam, ha affermato ancora Primakov, si era arreso agli americani molto prima e la vicenda della cattura è stata soltanto una messinscena

Ultime

Out of Africa

L'Europa deve puntare pesantemente lì

Potrebbe interessarti anche