martedì 27 Febbraio 2024

Sbrecciare il muro

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

 

Il caso di Angelo Falcone ad “Insieme sul Due”

Il 27 maggio, la nota trasmissione di Rai Due “Insieme sul Due” (www.insiemesuldue.rai.it), condotta dal giornalista Milo Infante, si è occupata anche di un argomento tabù, quello dei cosiddetti prigionieri del silenzio, i circa 3.200 italiani detenuti oltreconfine (sovente ingiustamente, gravemente malati, con famiglie ormai sul lastrico, spesso in condizioni disumane ecc. e che lamentano un inadeguato o nullo supporto della Farnesina – praticamente a niente sono valsi gli innumerevoli appelli, fra cui diverse interrogazioni parlamentari ed europarlamentari – e delle principali organizzazioni umanitarie, che lo sono solo sulla carta).

In particolare il conduttore ha trattato il caso del ventinovenne Angelo Falcone che, con l’amico Simone, è detenuto in India dal 10 marzo 2007, deperito ed estremamente sfiduciato. E’ stato ingiustamente condannato (a parere suo, dei familiari, di molti politici e di centinaia di persone che seguono la vicenda con attenzione) in primo grado a ben dieci anni di reclusione ed al pagamento di centomila rupie di multa. Entro agosto si dovrebbe tenere l’appello. La famiglia Falcone è sul lastrico, per cui urgono contributi (Conto Corrente Postale numero 94590023 – Ufficio Postale di Rotondella (MT), intestato a Falcone Giovanni “Pro Angelo”

IBAN: IT 67 V 07601 16100 000094590023).

Ospiti in studio i genitori di Angelo, Giovanni e Sylvie, e la sorella Denise.

Per approfondimenti: http://giovannifalcone.blogspot.com

Ultime

Dalla spada nella roccia

alla pianura padana

Potrebbe interessarti anche