domenica 21 Aprile 2024

Sempre così le liberazioni

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Una giornalista televisiva dell’emittente di Saddam è stata uccisa a freddo. Poco prima era stato assassinato il marito. Nel 1945 vennero assassinati dai partigiani due attori perché fascisti: Osvaldo Valenti e Luisa Ferida, che era incinta.

Baghdad, 28 ott. – Ignoti aggressori hanno assassinato a colpi di arma da fuoco Liqaa Abdul-Razzaq, una giornalista televisiva irachena molto popolare nel suo Paese per aver a lungo militato nell’emittente di Stato, come conduttrice dei telegiornali, durante il regime di Saddam Hussein. Un destino tragico, quello della sua famiglia: due mesi fa in circostanze analoghe era stato gia’ ucciso il marito. Non si conoscono i moventi dei due delitti.Secondo quanto raccontato da fonti vicine alla vittima, gli omicidi le hanno teso un agguato lungo la strada che stava prcorrendo per rientrare a casa dal lavoro. Madre di un bambino di 6 anni, un mese fa aveva dato alla luce un’altra bimba. Non sembra aver causato feriti l’esplosione di un’ennesima auto-bomba al passaggio di un convoglio militare americano nel centro di Baghdad, avvenuta in mattinata. Lo hanno riferito testimoni oculari, mentre fonti dell’Esercito Usa si sono limitate a dichiarare di non essere a conoscenza di un attentato del genere. Quasi contemporaneamente un’altra violenta deflagrazione, di incerta origine, e’ risuonata lungo una strada che conduce all’ingresso meridionale della capitale irachena; l’area periferica e’ stata rapidamente isolata con cordoni di sicurezza da soldati statunitensi e da agenti della Guardia Nazionale irachena.

Ultime

Buon Natale!

XXI aprile 753 a.C.

Potrebbe interessarti anche