domenica 16 Giugno 2024

Una piazza all’eroe

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Finalmente una piazza intitolata a ETTORE MUTI eroe nazionale pluridecorato per le sue imprese, assassinato a tradimento per ordine di Badoglio e di “Mezzofeto” in imminenza del tradimento. La protesta nostalgica dell’Anpi non piega la volontà popolare

Nel comune di Fiumicino verrà intitolata una piazza ad ETTORE MUTI, eroe nazionale pluridecorato per le sue imprese. È stato, infatti, approvato un ordine del giorno presentato dal cons. William De Vecchis per ricordare il grande personaggio assassinato a Fregene nel 1943 per ordine di Badoglio e di quel Vittorio Emanuele il cui giusto epiteto (Mezzofeto) fu poi coniato da Ezra Pound. Muti che, dopo l’arresto di Mussolini, era continuato a stare al suo posto per proseguire la guerra, aveva avuto informazioni dal Portogallo sulle trattative che intercorrevano tra gli alleati e il nuovo primo ministro. Aveva pertanto chiesto un colloquio al re perché, troppo puro d’animo era ingenuo (ovvero di buon gene). Fu così assassinato a tradimento da carabinieri che avevano rapporti anche con Togliatti. Una protesta dei nostalgici dell’Anpi (l’associazione dei reduci della partigianeria) non ha inciso sulla decisione presa ieri dalla giunta di Fiumicino. Finalmente verrà riconosciuto il valore ed il coraggio di Ettore Muti, al di là di ipocrisie e falsità: egli fu un grande uomo ed un eroe dei più fulgidi ed ha lasciato un ricordo indelebile nella popolazione locale.

Ultime

Francesco Cecchin

45 anni dal martirio

Potrebbe interessarti anche