domenica 14 Aprile 2024

volemosi bene

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Dichiarazione ad effetto del neo-commissario europeo Buttiglione. -Asilo anche ai disperati per fame e sete. Ma neanche una parola di condanna contro chi crea questi assetati e affamati, come per esempio il Fondo Monetario Internazionale. E nessuna proposta di rilancio dell’economia dei Paesi del Terzo Mondo. Da Prodi (uomo della Trilateral) a Barroso (voluto dagli usa), lo sfruttamento continua.

BRUXELLES. Bisogna estendere l’asilo anche a chi fugge da fame, sete, carestie e povertà. E’ l’idea rivoluzionaria del neo-commissario per la giustizia, la libertà e la sicurezza Rocco Buttiglione, ieri a Bruxelles alla sua prima uscita pubblica nella nuova veste di commissario. Se vanno accolti i profughi di guerra e gli esiliati politici, occorre proteggere anche i poveri del mondo che scappano dai loro inferni quotidiani. In polemica con la Lega, Buttiglione ricorda che il soccorso a mare «è un dovere etico e giuridico prima che una legge». Per Buttiglione i disgraziati che arrivano nelle nostre coste hanno diritto almeno a un’accoglienza. Ma il progetto di Buttiglione, ancora allo stadio di idee, è molto più articolato e rientra in una politica globale dell’immigrazione legale. Buttiglione è d’accordo con la proposta del ministro degli Interni tedesco Otto Schily di creare dei campi di accoglienza nel Nord Africa per controllare e selezionare i flussi migratori.

Ultime

Inizia la storia della mezza verità

La vetrina dell'affare Moro

Potrebbe interessarti anche