lunedì 26 Febbraio 2024

Al capezzale per interesse

Più letti

Global clowns

Note dalla Provenza

Colored

Il primo ministro palestinese, quello, per intenderci, legittimato dagli Usa e da Israele; vede all’orizzonte la ghiotta opportunità di ottenere i proverbiali due piccioni con una fava. Vorrebbe levarsi di torno Arafat e ottenere la sua benedizione e quindi l’appoggio popolare. E solo in uno stato comatoso il leader palestinese potrebbe legittimare Abu Ala!

RAMALLAH, 8 NOV – Il primo ministro palestinese Abu Ala (Ahmed Qrea) ha aspramente criticato stamane le dichiarazioni della moglie di Yasser Arafat, Suha. ‘Arafat – ha detto – non appartiene solo alla sua famiglia ma anche al popolo palestinese’, la moglie ‘non ha il diritto di decidere chi lo puo’ vedere e chi no’. A Ramallah e’ intanto partita una dimostrazione di protesta contro le parole di Suha Arafat, che accusa i dirigenti palestinesi di ‘cospirazione per seppellire Arafat quando e’ ancora in vita’.

Ultime

Il fascismo inglese

Ricordiamo l'opera di Oswald Mosley

Potrebbe interessarti anche